PECORA NERA SARAI TU... PER FORTUNA!


Palazzo del Mago, Cappella 12 settembre 2004 - h 10.30
2004_09_12_180

Evento ripetuto

«Quando uno è una pecora nera, anzi, una Pecora Nera con le maiuscole, lo è del tutto. Le mezze misure non fanno per noi. Perché per una Pecora Nera, con le maiuscole, appunto, il nero non è soltanto nero... di più; e il giorno è più giorno, la notte più notte, gli amici più amici e via così. Tutto è davvero più tutto». Un incontro dedicato a chi si sente Pecora Nera, chi vorrebbe esserlo e chi ancora non sa di esserlo.


English version not available

cronaca  Il bravissimo Francesco Mastrandrea, nei panni della nonna di Andrea Valente, recita con comicità alcuni dei più esilaranti pezzi dell'ultimo libro de "La pecora nera". Fra le risate di adulti e bambini, e le battute della nonna, il pubblico viene coinvolto in tutti i modi: c'è chi è chiamato a suonare il pianoforte, chi fa finta di essere impiccato, e chi viene paragonato alla Pecora Nera. Dopo il divertente siparietto, Valente si concede uno spazio nel quale legge nuovi brani e fornisce informazioni su questo lavoro. Si viene così a conoscere che la Pecora Nera è nata per caso, 10 anni fa, quando gli era stato chiesto di disegnare animali speciali per dei biglietti d'invito. E conclude proponendo un paragone: «La Luna è la Pecora Nera dei nostri corpi celesti».

archivio festivaletteratura
Il patrimonio dell'archivio è in fase di catalogazione, non tutto è disponibile sul sito. Se non trovi ciò che cerchi, contattaci