Sarah Dunant


Museo Diocesano, Chiostro 11 settembre 2005 - h 17:00
2005_09_11_209

L'amore di Sarah Dunant per Firenze nasce dalla lettura di "Camera con vista" e dai libri di Edward M. Forster. E a Firenze la scrittrice inglese, autrice di saggi, romanzi, nonché di testi per la radio e la televisione, vive per alcuni mesi all'anno e ambienta molti dei suoi racconti. Il suo ultimo "La nascita di Venere", storia della misteriosa morte di una monaca, si svolge nella Firenze cinquecentesca dopo la morte di Lorenzo de' Medici. Dialoga con lei la giornalista Loredana Lipperini.


L'evento 209 ha subito variazioni rispetto a quanto riportato sul programma. Originariamente il suo svolgimento era previsto presto il Palazzo San Sebastiano.

English version not available

cronaca  Sarah Dunant al liceo sognava di fare l'attrice. Con il tempo ha capito che aveva davanti un futuro incerto e ha trovato lavoro alla radio e alla tv, decidendo di scrivere solamente anni dopo. Intervistata dalla giornalista Monica Capuani, Dunant spiega che il suo passato d'attrice è un vantaggio quando deve scrivere e gestire il ritmo delle parole e dei dialoghi. Inoltre può giocare con il suo istinto teatrale figurandosi ogni volta dentro i suoi personaggi. L'autrice di "La nascita di Venere" ha una personalità trascinante e parla volentieri dei temi presenti nel suo ultimo romanzo, diverso dai primi testi che appartengono al genere thriller.
Dall'importanza del periodo storico in cui è ambientata la vicenda, al ruolo marginale del lavoro delle donne nelle botteghe d'arte, si passa a parlare della libertà femminile nella società in un continuo confronto tra l'epoca rinascimentale e l'epoca attuale.
Si scopre così che l'amore dell'autrice per Firenze non deriva solo dalla lettura di E. M. Forster: la città di Savonarola e Botticelli affascina gli inglesi da moltissimi anni e l'atmosfera che vi regna fa sentire Sarah Dunant a suo agio, meno inibita di quanto la sua cultura non le imponga. A Firenze si è sentita «unzipped», meno chiusa, e proprio da questo è iniziata la sua avventura fiorentina, reale e letteraria.

archivio festivaletteratura
Il patrimonio dell'archivio è in fase di catalogazione, non tutto è disponibile sul sito. Se non trovi ciò che cerchi, contattaci