Palazzo Ducale, Appartamento della Rustica

Piazza Santa Barbara, Mantova
archivio festivaletteratura
Palazzo Ducale Appartamento della Rustica - ©Festivaletteratura

Palazzo Ducale, dimora dei signori di Mantova, è un monumentale complesso situato tra Piazza Sordello e la riva del Lago Inferiore. La «reggia» mantovana è tra le più vaste al mondo, estendendosi su una superficie di circa 34.000 mq. Fu costruita tra il XIII e il XVII secolo e rappresenta quindi, per la sua discontinuità stilista ma anche per la sua armonia complessiva, un'autentica particolarità architettonica. Hanno contribuito alla realizzazione i più grandi artisti di ciascun periodo: Bartolino da Novara, Antonio Pisano (il Pisanello), Andrea Mantegna e Giulio Romano. La Rustica, situata tra il Cortile della Cavallerizza e il Lago Inferiore e collegata alla Corte Nuova tramite la Galleria della Mostra, è un edificio su due piani realizzato per volontà di Federico II a partire dal 1536. Ideata da Giulio Romano, deve il suo nome allo stile conferitole dal bugnato usato per la facciata e dalle colonnine tortili che si alternano alle finestre nel livello superiore. L'interno dell'appartamento, composto da sette stanze, è caratterizzato da stucchi, decorazioni ed affreschi portati a termine negli anni sessanta del Cinquecento da artisti quali Lorenzo Costa il Giovane e Lorenzo Ghisoni sotto la direzione di Giovan Battista Bertani. Le camere di cui si compone la palazzina sono: il camerino di Orfeo, la stanza delle due colonne e la stanza delle quattro colonne, la stanza delle mensole, la stanza del pesce (o di Nettuno), la sala della mostra (o della frutta) e la sala degli Amori di Giove.

archivio festivaletteratura
Il patrimonio dell'archivio è in fase di catalogazione, non tutto è disponibile sul sito. Se non trovi ciò che cerchi, contattaci