Museo Diocesano, Chiostro

Piazza Virgiliana, 55, Mantova
archivio festivaletteratura
Museo Diocesano - ©Festivaletteratura

Il Museo Diocesano, intitolato al vescovo Francesco Gonzaga, è ospitato all'interno dell'antichissimo ex-monastero agostiniano di Sant'Agnese, che affaccia sull'ampia Piazza Virgiliana. Il monastero venne edificato nel XIV secolo con una chiesa ricca di opere d'arte, un grande chiostro e corpi annessi. Godette di tanto prestigio da ospitare, in entrambe le sue visite a Mantova, l'imperatore Carlo V. Fu soppresso nel 1782 e la chiesa venne demolita, fu quindi adibito ad usi civili dal governo austriaco. La ristrutturazione - in particolare quella della facciata, curata dall'architetto veronese Paolo Pozzo alla fine del XVIII secolo - ne mantenne inalterata la struttura conventuale. La diocesi ha riscattato l'edificio, andato progressivamente degradandosi, alla metà del '900 e dopo i restauri fu adibito a servizi per la scuola, con il nome di "Casa dello studente Beato Contardo Ferrini". Il chiostro interno, che cinge il cortile alberato, è sopravvissuto inalterato alla soppressione e alla demolizione settecentesche ed è l'accesso agli ambienti del Museo Diocesano (collocati al piano superiore). Nel Museo sono conservati oggetti di notevole valore sia artistico che devozionale provenienti da chiese mantovane o da collezioni private. Di grande spicco la collezione di armature italiane quattro-cinquecentesche eseguite nella celebre bottega milanese dei Missaglia, i più celebri armaioli di quel tempo.

The Museo Diocesano Francesco Gonzaga used to be the Convent of Sant'Agnese till the end of the 15th century, an old institution of Mantova which was abolished in 1782, and was then used as an orphanage under the Austrian government. It was rebuilt at the end of the 18th century by the Veronese architect Paolo Pozzo, who also designed the elegant facade, without changing the Convent structure. The inner cloister that surrounds the court is remained unchanged. The Museo Diocesano, also called Museo Francesco Gonzaga, has some very valuable objects, from the artistic and devotional point of view, coming from the Mantova churches or private collections. The 400/500 Italian armours made in the famous Milanese shop of the Missaglia family, the most famous armourers in that time, really stand out.

archivio festivaletteratura
Il patrimonio dell'archivio è in fase di catalogazione, non tutto è disponibile sul sito. Se non trovi ciò che cerchi, contattaci