Tribunale

Via Poma Carlo 11, Mantova
archivio festivaletteratura
Tribunale - ©Festivaletteratura

L'aspetto di quello che è oggi il Palazzo di giustizia di Mantova (già Palazzo Guerrieri e Palazzo Colloredo) risale all'inizio del Seicento, quando Giovanni Battista Guerrieri acquistò l'edificio e ne affidò la ricostruzione ad Antonio Maria Viani. Egli, già sovrintendente delle fabbriche ducali dei Gonzaga, si occupò contemporaneamente del progetto architettonico e dell'apparato decorativo del Palazzo concependo, tra le altre cose, una facciata peculiare, atipica per l'architettura mantovana del XVII secolo, con imponenti cariatidi addossate a pilastri che si alternano alle finestre del piano nobile. Dopo una serie di passaggi di proprietà, nel 1872 l'edifico viene acquisito dal Comune di Mantova per assumere la funzione di Tribunale che riveste tuttora.

archivio festivaletteratura
Il patrimonio dell'archivio è in fase di catalogazione, non tutto è disponibile sul sito. Se non trovi ciò che cerchi, contattaci