Arno Camenisch

archivio festivaletteratura
Arno Camenisch al Festivaletteratura 2017 - ©Festivaletteratura

Nato nel 1978 a Tavanasa, nel Cantone dei Grigioni, scrive poesia e prosa in tedesco e in romancio sursilvano ed è tra i massimi romanzieri svizzeri della sua generazione, con testi tradotti in diciotto lingue. Ha studiato presso l'Istituto svizzero di letteratura a Biel, dove vive. È attivo anche sui palcoscenici come membro dello Spoken-Word Ensemble 'Bern ist überall'. Nel 2009 ha esordito con il romanzo "Sez Ner" - pubblicato sia in tedesco che in romancio -, in cui i «ristretti confini dell'alpe» fatti di baite, pascoli e alpeggi diventano il palcoscenico di una cinica e assurda commedia montanara. Nel 2010 è la volta di "Hinter dem Bahnhof" ("Dietro la stazione"), seguito nel 2012 da "Ustrinkata" ("L'ultima sera"). In romancio è uscito nel 2005 il romanzo "Ernesto ed autras manzegnas". In virtù delle sue opere ha vinto numerosi premi, tra i quali lo ZKB Schiller Prize 2010 per "Sez Ner", due Berner literaturpreis (2011 e 2012) e il Premio Hölderlin (sezione esordienti) nel 2013. "La cura" (2017), recentemente tradotto da Keller, narra temi universali come l'amore, la vita e la morte con un'ironia arguta e pungente, partendo dalla villeggiatura di una ricca coppia di sposi nella valle dell'Engadina.(foto: © Basso Cannarsa)

English version not available

"Sez ner", Casagrande, 2010"Dietro la stazione", Keller, 2013"L'ultima sera", Keller, 2013"La cura", Keller, 2017
archivio festivaletteratura
Il patrimonio dell'archivio è in fase di catalogazione, non tutto è disponibile sul sito. Se non trovi ciò che cerchi, contattaci