Cristina Ali Farah

archivio festivaletteratura

Nata a Verona nel 1973 Cristina Ali Farah è una scrittrice e poetessa italiana. Vissuta a Mogadiscio dal 1973 fino allo scoppio della guerra civile nel 1991, dopo un breve soggiorno in Ungheria e a Verona si trasferisce a Roma dove si laurea in Lettere presso l'Università La Sapienza. Fino al 2006, quando esce "Madre piccola" per i tipi di Frassinelli, che le vale anche il Premio Vittorini nel 2008, pubblica i suoi racconti e le sue poesie su riviste e all'interno di antologie. L'interesse per le storie di donne si unisce all'impegno di preservare la tradizione orale del suo Paese con la partecipazione dal 2008 al progetto di Fondazione Lettera 27 per la raccolta e traduzione di componimenti e racconti al femminile scritti prima della diaspora somala. Cristina Ali Farah collabora inoltre con molti periodici dedicati alla letteratura di immigrazione come "El Ghibli", "Nigrizia" e "Passaporto".

English version not available

"Madre piccola", Frassinelli, 2007
"Il comandante del fiume", 66thand2nd, 2014
archivio festivaletteratura
Il patrimonio dell'archivio è in fase di catalogazione, non tutto è disponibile sul sito. Se non trovi ciò che cerchi, contattaci