Domenico De Masi

archivio festivaletteratura
DOMENICO DE MASI AL FESTIVALETTERATURA 2016 - ©FESTIVALETTERATURA

Domenico De Masi (Rotello, 1938) è professore emerito di Sociologia del lavoro presso l'Università di Roma 'La Sapienza'. Ha fondato la S3-Studium, società di consulenza organizzativa, di cui è direttore scientifico. Già membro del comitato etico di Siena Biotech e del comitato scientifico della Fondazione Veronesi, è stato preside della Facoltà di Scienze della comunicazione dell'Università di Roma 'La Sapienza', dove ha insegnato Sociologia del lavoro. Presidente dell'In/Arch (Istituto italiano di architettura), dell'AIF (Associazione italiana formatori) e della SIT (Società italiana telelavoro), di cui è altresì fondatore, ha pubblicato saggi di sociologia urbana, dello sviluppo, del lavoro, dell'organizzazione e dei macro-sistemi, l'ultimo dei quali è "Lavorare gratis, lavorare tutti. Perché il futuro è dei disoccupati" (2017). Dirige la rivista "NEXT. Strumenti per l'innovazione" ed è membro del comitato scientifico della rivista "Sociologia del lavoro". Collabora con le maggiori aziende e con le maggiori testate italiane.(foto: © Festivaletteratura)

Domenico De Masi, born in Rotello (CB) in 1938, is a sociologist and a author. After gratuating in Sociology he worked for several financial institutions and public industries before returning to the accedemic world at the University La Sapienza Rome, where he teaches Sociology of Labour since 1961. This together with urban sociology forms the area of his main interest, on which he does his research and publishes essays. He is the chairman of SIT (Italian Society for Teleworking), and the founder and the scientific director of S3-Studium, Advanced School of Organizational Sciences, as well as the director of the magazine "Next". Furthermore he edits the series "La Società" for Franco Angeli Publishing House and writes articles for several newspapers and journals.(photo: © Festivaletteratura)

"La negazione urbana. Trasformazioni sociali e comportamento deviato a Napoli", con Gennaro Guadagno, Il Mulino, 1971"Sociologia dell'azienda", a cura di Domenico De Masi, Il Mulino, 1973"I lavoratori nell'industria italiana", con Giuseppe Fevola, Franco Angeli, 1974"Il lavoratore post-industriale. La condizione e l'azione dei lavoratori nell'industria italiana", con Fabio Buratto Oberdan, Alfio Cascioli, Gustavo De Santis, Franco Angeli, 1985"L'avvento post-industriale", a cura di Domenico De Masi, Franco Angeli, 1985 (2000)"Trattato di sociologia del lavoro e dell'organizzazione", a cura di Domenico De Masi e Angelo Bonzanini, Franco Angeli, 1987 (1990)"L'emozione e la regola. I gruppi creativi in europa dal 1850 al 1950", a cura di Domenico De Masi, Laterza, 1989 ("L'emozione e la regola. L'organizzazione dei gruppi creativi", BUR, 2015)"Sviluppo senza lavoro", Edizioni Lavoro, 1994 (1997)"L'ozio creativo. Conversazione con Maria Serena Palieri", Ediesse, 1995 (BUR, 2006)"Il futuro del lavoro. Fatica e ozio nella società postindustriale", Rizzoli, 1999 (BUR, 2007)"La fantasia e la concretezza. Creatività individuale e di gruppo", Rizzoli, 2003"Non c'è progresso senza felicità. Un dialogo sui limiti e i vantaggi della globalizzazione", con Frei Betto, Rizzoli, 2004"Napoli e la questione meridionale (1903-2005)", con Francesco Saverio Nitti, Guida, 2005"La felicità", con Oliviero Toscani, a cura di Roberta Marzullo, La sterpaia, 2008"HR 2020. Storia e prospettive", con Stefano Palumbo, Guerini e Associati, 2011 (2012)"Mappa Mundi. Modelli di vita per una società senza orientamento", Rizzoli, 2014 (2015)"Tag. Le parole del tempo", Rizzoli, 2015"Una semplice rivoluzione. Lavoro, ozio, creatività: nuove rotte per una società smarrita", Rizzoli, 2016"Lavorare gratis, lavorare tutti. Perché il futuro è dei disoccupati", Rizzoli, 2017
archivio festivaletteratura
Il patrimonio dell'archivio è in fase di catalogazione, non tutto è disponibile sul sito. Se non trovi ciò che cerchi, contattaci