Gabriele Del Grande

archivio festivaletteratura

Nato a Lucca nel 1982, laureato a Bologna in Studi Orientali, dal 2005 vive a Roma e lavora per l'agenzia di stampa Redattore Sociale. Nel 2006 fonda Fortress Europe (www.fortresseurope.blogspot.com), l'osservatorio mediatico sulle vittime dell'immigrazione clandestina. Un anno dopo segue le rotte dei migranti in Turchia, Grecia, Tunisia, Marocco, Sahara dell'Est, Mauritania e Senegal. "Mamadou va a morire", il suo primo libro, è la storia di questi viaggi. Nella sua seconda edizione, il reportage, già stato tradotto in Germainia e Spagna, parla delle vittime di immigrazioni illegali, dell'inesistente invasione e nel nuovo poliziotto di un cimitero chiamato Mediterraneo. Ci sono anche i reportage "Roma senza fissa dimora" (2005) e "Biglietti di viaggio della Palestina" (2004).

Gabriele Del Grande was born in Lucca in 1982. Graduated at Bologna in Eastern Studies, since 2005 he has lived in Rome and has worked for the press agency Redattore Sociale. In 2006 he established Fortress Europe (www.fortresseurope.blogspot.com), the media observatory on illegal immigration's victims. The following year he dealt with the migrants' way to Turkey, Greece, Tunisia, Morocco, Western Sahara, Mauritania and Senegal. "Mamadou va a morire", his first book, is the story of such journey. On its second edition, uptadted, the report, already translated in German and Spanish, tells of the victims of illegal immigration, the inexistent invasion and the new policemen of a cemetery called Mediterranean. His are also the reports "Roma senza fissa dimora" (2005) and "Biglietti di viaggio dalla Palestina" (2004).

"Mamadou va a morire. La strage dei clandestini nel Mediterraneo", Infinito, 2007 (2008)
"Roma senza fissa dimora", Infinito, 2009
"Il mare di mezzo", Infinito, 2010
archivio festivaletteratura
Il patrimonio dell'archivio è in fase di catalogazione, non tutto è disponibile sul sito. Se non trovi ciò che cerchi, contattaci