Enrico Franceschini

archivio festivaletteratura
Enrico Franceschini al Festivaletteratura 2013 - ©Festivaletteratura

Giornalista e scrittore, è stato corrispondente da Londra, Mosca, New York, Washington e Gerusalemme per il quotidiano "la Repubblica". I suoi servizi dalla Russia post-comunista e il reportage sul golpe che ha segnato l'ascesa al potere di Boris Eltsin gli sono valsi, nel 1994, il Premio Europa per il giornalismo. Nel 2006 esordisce nella narrativa con il romanzo "Fuori stagione". Nel 2007 è la volta di "Avevo vent'anni. Storia di un collettivo studentesco", un libro in cui vengono narrate le vicende del collettivo di Giurisprudenza dell'Università di Bologna, cuore del movimento del '77. Del 2009 è "Voglio l'America", la storia di un italiano di provincia che dopo aver ultimato gli studi universitari sogna di fare il giornalista negli Stati Uniti. Nel 2011 Franceschini pubblica "Londra Babilonia", un divertente racconto giornalistico che guarda al variegato melting-pot della capitale britannica, seguito nel 2013 da "L'uomo della città vecchia" e, nel 2017, da "Scoop" e "Vinca il peggiore". Su "Repubblica.it" cura il blog "My Tube".

Enrico Franceschini is a journalist, writer and foreign correspondent for "La Repubblica": he lived in Moscow for eight years, where he was able to describe the ongoing changes in the former Soviet Union after the demise of Communism, avoiding stereotypes and providing the Italian reader with a more realistic and truthful insight of the difficult Russian situation. His awards include the Premio Europa in 1994 for his reportage on the armed revolt in the streets of Moscow. He then worked in "La Repubblica"'s editorial offices in New York, Washington, Jerusalem and is currently working in London. Acclaimed also for his works of fiction, he has now written his third novel "Fuori Stagione". In "Avevo Vent'Anni. Storia di un Collettivo Studentesco. 1977-2007" he deals with the italian events of 1977 thirty years later, looking closely at Bologna, nodal point of the "movement". In 2009 he wrote "Voglio l'America", published by Feltrinelli, the story of a small-town Italian who after graduating dreams of becoming a journalist in the USA, attracted by Bukowski's novel, De Niro's movies, the Broadway's lights, but discovering very soon that reality and fantasy do not coincide. His blog in "Repubblica.it" is called "My Tube".

"Wall Street. La borsa e la vita", Sperling & Kupfer, 1988"I padroni dell'universo. L'America dei nuovi persuasori occulti", Bompiani, 1990"La rivoluzione di Boris", Sperling & Kupfer, 1991"La donna della Piazza Rossa", Feltrinelli, 1994 (1997)"Amore e guerra nel 1999", Feltrinelli, 1996"Russia. Istruzioni per l'uso", Feltrinelli, 1998"Fuori stagione", Feltrinelli, 2006"Avevo vent'anni. Storia di un collettivo studentesco, 1977-2007", Feltrinelli, 2007"Voglio l'America", Feltrinelli, 2009"Londra Babilonia", Laterza, 2011 (2014)"L'uomo della città vecchia", Feltrinelli, 2013"Scoop", Feltrinelli, 2017"Vinca il peggiore", 66thand2nd, 2017
archivio festivaletteratura
Il patrimonio dell'archivio è in fase di catalogazione, non tutto è disponibile sul sito. Se non trovi ciò che cerchi, contattaci