John Coetzee

archivio festivaletteratura

John Maxwell Coetzee, è uno dei maggiori narratori contemporanei di lingua inglese, ed è stato insignito del Premio Nobel per la Letteratura nel 2003. Docente di Letteratura Americana presso la Cape Town University, è autore di numerosi saggi di linguistica e critica letteraria, e di molte traduzioni dall'afrikaans e dall'olandese. Ha esordito nel 1974 con "Dusklans" 1974. Ha vinto numerosi premi letterari, tra cui il Booker Prize per due volte, il Cna Prize (il principale riconoscimento del suo Paese), il Prix Femina, il Jerusalem Prize e l'Irish Times International Fiction Prize. Nel 2001 si è trasferito ad Adelaide (Australia), per seguire la sua compagna e critica letteraria, Dorothy River. Coetzee ha lavorato come ricercatore all'Università di Adelaide. L'Accademia Svedese, nel motivare il premio Nobel nel 2003, ha sottolineato la grande bravura dello scrittore nel raccontare «storie che sotto innumerevoli forme descrivono il sorprendente ruolo degli outsider nella storia. Al tempo stesso - prosegue la motivazione del premio - Coetzee è uno scettico scrupoloso, inflessibile nella sua critica del crudele razionalismo e della moralità di facciata della civiltà occidentale… Nell'opera di Coetzee spicca la varietà, nessuno dei sui libri segue il medesimo schema o la stessa ricetta degli altri anche se ad una lettura più attenta emerge un tema ricorrente: quello delle traversie e dei difficilissimi viaggi interiori che ogni suo personaggio deve compiere per arrivare ad una qualche forma di salvezza».

John Maxwell Coetzee was born in 1940 in Cape Town (South Africa) and is one of the most important English-speaking contemporary writers and was awarded the 2003 Nobel Prize for Literature. A professor of American Literature at Cape Town University, he is the author of several essays on linguistics and Literary Criticism and of many translations from Afrikaans and Dutch. He made his debut in 1974 with "Dusklans". He has won numerous literary Prizes including the Booker Prize (twice), the Cna Prize (the major award in his Country) the Prix Femina, the Jerusalem Prize and the Irish Times International Fiction Prize. In 2001 he moved to Adelaide (Australia), to be with his partner and literary reviewer Dorothy River. Coetzee worked as a researcher at Adelaide University. The Swedish Academy, explaining the reasons behind the 2003 Nobel Prize, highlighted «the writer's great ability in telling stories that in many ways describe the surprising role that outsiders play in history. At the same time - the explanation goes on - Coetzee is a scrupulous sceptic, inflexible in his criticism against the cruel rationality and superficial morality of Western society… In Coetzee's work, variety stands out. No two of his books follow the same pattern or use the same ingredients as the other. However, after careful analysis a recurrent theme emerges: that of the vicissitudes and of the very difficult inner journeys that each of his characters has to experience in order to get to some form of safety».

"Deserto, Donzelli", 1993
"Il maestro di Pietroburgo", Donzelli, 1994
"Età di ferro", Donzelli, 1995
"Pornografia e censura", Donzelli, 1996
"La vita degli animali", Adelphi, 1996
"Aspettando i barbari", Einaudi, 1996
"Vergogna", Einaudi, 2000
"La vita e il tempo di Michael K.", Einaudi, 2000
"Infanzia. Scene di vita di provincia", Einaudi, 2001
"Terre al crepuscolo", Einaudi, 2002
"Gioventù. Scene di vita di provincia", Einaudi, 2002
"Elizabeth Costello", Einaudi, 2003
"Nel cuore del paese", Einaudi, 2004
archivio festivaletteratura
Il patrimonio dell'archivio è in fase di catalogazione, non tutto è disponibile sul sito. Se non trovi ciò che cerchi, contattaci