Anne-Marie Garat

archivio festivaletteratura

Nata a Bordeaux nel 1946, Anne-Marie Garat è una delle più note scrittrici francesi. Dopo gli studi in Lettere svolti a Bordeaux consegue una specializzazione in Cinema presso l'Università di Parigi, città in cui insegna cinema e fotografia oltre a dedicarsi alla narrativa. Le sue storie hanno spesso protagoniste donne dal raffinato profilo psicologico e sono ambientate in diverse epoche del XX secolo di cui l'autrice traccia uno schizzo preciso senza però mai sconfinare nel romanzo storico, sono gli inizi del '900 per "Dans la main du diable", uscito nel 2006 e recentemente tradotto in italiano con il titolo "Il quaderno ungherese", e la seconda guerra mondiale per "Les mal femées" con il quale nel 2000 ha vinto il Prix Marguerite Audoux.

English version not available

"Il quaderno ungherese", Il Saggiatore, 2009
archivio festivaletteratura
Il patrimonio dell'archivio è in fase di catalogazione, non tutto è disponibile sul sito. Se non trovi ciò che cerchi, contattaci