Joseph Zoderer

archivio festivaletteratura

Joseph Zoderer è nato a Merano nel 1935. Ha trascorso la sua infanzia a Graz, come figlio di optanti. Vive e lavora in val Pusteria, nella provincia di Bolzano. È considerato uno dei maggiori scrittori viventi di lingua tedesca. Ha pubblicato tre antologie di poesie ed otto romanzi. Alcuni suoi romanzi sono stati tradotti in lingua italiana: "Il silenzio dell'acqua sotto il ghiaccio" (1989), "La notte della grande tartaruga" (1996); "L'italiana" (1998). Ha vinto diversi premi letterari, come il premio Catullo 1986, il premio F. Theodor Czokor 1987, il Premio d'onore della Weimarer Schillerstiftung 2001 ed il Premio Hermann Lenz 2003. Zoderer è membro dell' Accademia tedesca per la Lingua e la Poesia di Darmstadt. Ha ottenuto nel 2001 il Premio Deutsche Schillerstiftung. Si è occupato degli specifici problemi di convivenza fra sudtirolesi di lingua tedesca e altoatesini di lingua italiana e delle contraddizioni da cui è attraversata una comunità che non ha mai accettato di essere italianizzata. I suoi libri hanno riscosso un grande successo di pubblico e di critica in Germania ma ormai, come è già accaduto in altri paesi, Zoderer si prospetta come un caso letterario anche in Italia.

Joseph Zoderer, the son of optanti (people who favoured the annexation to the Third Reich) parents, was born in Merano in 1935 and grew up in Graz. He lives and works in the Pusteria Valley (Bolzano). Considered one of the most important German-speaking living writers, he has published a collection of poems and eight novels. Some of his novels have been translated into Italian: "Il silenzio dell'acqua sotto il ghiaccio" (1989), "La notte della grande tartaruga" (1996); "L'italiana" (1998) and he has won many literary prizes, including the 1996 Catullo Prize, the 1997 F. Theodor Czokor Prize, the 2001 Weimarer Schillerstiftung's Honorary Prize and the 2003 Hermann Lenz Prize. A member of the German Academy for Language and Poetry in Darmstadt, he won in 2001 the Deutsche Schillerstiftung Prize. He has dealt with specific problems arising from the coexistence of German-speaking South Tyrolean and Italian-speaking inhabitants of Alto Adige and the contradictions of a community that has never accepted Italianisation. In Germany his books have been very popular both with the public and the critics but, as it has already happened in other country, Zoderer might become a literary case also in Italy.

"Il silenzio dell'acqua sotto il ghiaccio", Einaudi, 1989
"La notte della grande tartaruga", Einaudi, 1996
"L'italiana", Einaudi, 1998 (Bompiani, 2007)
"La felicità di lavarsi le mani", Bompiani, 2005
"Il dolore di cambiare pelle", Bompiani, 2005
"L'altra collina", Zandonai, 2007
archivio festivaletteratura
Il patrimonio dell'archivio è in fase di catalogazione, non tutto è disponibile sul sito. Se non trovi ciò che cerchi, contattaci