Daniel Pennac

archivio festivaletteratura
DANIEL PENNAC AL FESTIVALETTERATURA 2016 - ©FESTIVALETTERATURA

Nato a Casablanca nel 1944 da una famiglia di militari, dopo un'infanzia vissuta in giro per il mondo tra Africa, Asia ed Europa si laurea in Lettere all'Università di Nizza e inizia a lavorare come insegnante in un liceo della città. A Parigi si dedica stabilmente all'attività di scrittore, senza tuttavia rinunciare all'insegnamento a «ragazzi difficili». Le sue storie si distinguono per la comicità e il surrealismo, anche se risultano ben radicate nelle contraddizioni del nostro tempo. Autore di diversi volumi per bambini, oltre che di pamphlet, saggi e libri a fumetti, ha raggiunto il successo dopo i quarant'anni con la famosa serie di Belleville (dal nome del quartiere parigino in cui risiede): sette romanzi – l'ultimo è "Il caso Malaussène" (2017) – incentrati su Benjamin Malaussène (professione: capro espiatorio) e relativa famiglia. Per la prosa vivace e l'indimenticabile galleria di personaggi, le opere del ciclo diventano bestseller mondiali. Negli anni Novanta, insieme alla saga per ragazzi con protagonista il giovane Kamo, Pennac ha dato voce al lettore e ai suoi irrinunciabili diritti in "Come un romanzo" (1992). Tra le sue ultime prove spiccano "Diario di scuola" (2008), in cui le memorie autobiografiche si intrecciano a una riflessione sul rapporto tra insegnanti, alunni e famiglie, "Storia di un corpo" (2012), scritto sotto forma di diario del protagonista dai dodici anni alla morte, e il poetico "Ernest e Celestine" (2013). Nel 2005 il governo francese gli ha conferito la Legione d'onore per le arti e la letteratura; nel 2013 è stato insignito di una Laurea ad Honorem in Pedagogia dall'Università di Bologna. (foto: © Festivaletteratura)

Born in Casablanca in 1944 into a military family and, after a childhood spent around the world, including Africa, Asia and Europe, he graduated in Literature at the University of Nice and began working as a high school teacher in the city. While in Paris, he devoted himself to writing but without giving up teaching 'difficult' kids. His stories stand out for their humour and surrealism, even if they are well-rooted in the contradictions of our time. Author of several books for children, as well as essays and comics, he achieved success after 40 with the famous Belleville series (named after the Parisian neighbourhood where he lives): seven novels - the latest "Ils m'ont menti" (2017) is focused on the character of Benjamin Malaussène, a professional scapegoat, and his family. The books have all become bestsellers around the world thanks to their lively prose and unforgettable cast of characters. In the nineties, together with his saga for children featuring the protagonist Kamo, Pennac gave voice to the reader and their inalienable rights with "Comme un roman" (1992). His most recent successes include " Chagrin d'école" (2008), in which autobiographical memories are interwoven into a broad reflection on the relationships between teachers, pupils and families, " Journal d'un corps" (2012), written as a diary which follows the protagonist from age twelve to death and "Ernest e Celestine" (2013). In 2005, the French government gave him the Legion of Honour for Arts and Literature. In 2013, he was awarded an Honorary Degree in Pedagogy by the University of Bologna.(photo: © Festivaletteratura)

"Il paradiso degli orchi", Feltrinelli 1985 (2016)"La fata Carabina", Feltrinelli, 1987 (2015)"La prosivendola", Feltrinelli, 1990 (2014)"Come un romanzo", Feltrinelli, 1992 (2013)"Abbaiare stanca", illustrazioni di Cinzia Ghigliano, Salani, 1993 (2016)"L'occhio del lupo", illustrazioni di Paolo Cardoni, Salani, 1993 (2017)"Kamo l'agenzia di Babele", Emme, 1994 (Einaudi, 2014)"Io e Kamo", Emme, 1995 (Einaudi, 2017)"L'evasione di Kamo", Emme, 1995 (Einaudi, 2014)"Kamo, l'idea del secolo", Emme, 1996 (Einaudi, 2002)"Il giro del cielo", illustrazioni di Joan Mirò, Salani, 1997 (2012)"Ultime notizie dalla famiglia", Feltrinelli, 1997 (2015)"Signor Malaussène", Feltrinelli, 1998 (2014)"Signori bambini", Feltrinelli, 1998 (2013)"Gli esuberati", illustrazioni di Jacques Tardi, Feltrinelli, 2000 (Editoriale Cosmo, 2017)"La passione secondo Thérèse", Feltrinelli, 2001 (2014)"Binario morto", con Patrick Raynal Patrick e Jean-Bernard Pouy, Hobby & Work Publishing, 2001"Le vacanze", con Robert Doisneau, Parigi, Bibliothèque de l'image, 2001 (L'ippocampo, 2017)"Ecco la storia", Feltrinelli, 2003 (2014)"Grazie", Feltrinelli, 2004 "La lunga notte del dottor Galvan", Feltrinelli, 2005 (2013)"Sahara", illustrazioni di Guido Fiorato, Nuaghes, 2005"L'avventura teatrale. Le mie italiane", Feltrinelli, 2007"Diario di scuola", Feltrinelli, 2008 (2013)"Scrivere", Archinto, 2008 "Storia di un corpo", Feltrinelli, 2012 (2016)"Ernest e Celestine", Feltrinelli, 2013 (2017)"L'amico scrittore. Conversazione con Fabio Gambaro", Feltrinelli, 2015"Una lezione d'ignoranza", Astoria, 2015"Il ciclo di Malaussène", Feltrinelli, 2015 (2017)"Vita di famiglia", con Robert Doisneau, L'ippocampo, 2017"Il caso Malaussène. Mi hanno mentito", Feltrinelli, 2017
archivio festivaletteratura
Il patrimonio dell'archivio è in fase di catalogazione, non tutto è disponibile sul sito. Se non trovi ciò che cerchi, contattaci