Bruno Pischedda

archivio festivaletteratura
Bruno Pischedda al Festivaletteratura - ©Festivaletteratura

Bruno Pischedda è nato a Milano nel 1956. È saggista e narratore. Nel 1996, con il romanzo "Com'è grande la città" , ha partecipato al 51° Premio Strega; dal 1997 al 1999 è stato direttore di "Linea d'Ombra"; ha poi svolto attività di coordinamento per il Master in redattore editoriale organizzato dall'Università degli Studi di Milano, dall'AIE e dalla Fondazione Mondadori. Attualmente insegna Letteratura italiana contemporanea e Produzione letteraria nell'Italia otto-novecentesca presso la stessa università. Fa parte del comitato di redazione della rivista-annuario "Tirature" fin dalla sua fondazione. Ha collaborato con le riviste "Belfagor", "Filologia Antica e Moderna", "Studi Novecenteschi".

English version not available

"Come leggere Il nome della rosa di Umberto Eco", Mursia, 1994 (1996)
"Due modernità. Le pagine culturali dell'Unità, 1945-1956", F. Angeli, 1995
"Com'è grande la città", M. Tropea, 1996 (Shake, 2008)
"Conoscere i romanzi di Pirandello", Rusconi, 1997
"Il feuilleton umoristico di Salvatore Farina", Liguori, 1997
"Carùga blues", Casagrande, 2003
"La grande sera del mondo. Romanzi apocalittici nell'Italia del benessere", N. Aragno, 2004
"Mettere giuzio. 25 occasioni di critica militante", Diabasis, 2006
"Scrittori polemisti. Pasolini, Sciascia, Arbasino, Testori, Eco", Bollati Boringhieri, 2011
archivio festivaletteratura
Il patrimonio dell'archivio è in fase di catalogazione, non tutto è disponibile sul sito. Se non trovi ciò che cerchi, contattaci