La Crus

archivio festivaletteratura

Il gruppo La Crus nasce a Milano nel 1993 e incentra da subito il suo progetto artistico nell'ambito della musica d'autore contemporanea. Nel 1994 partecipa al Premio Tenco, al Premio Ciampi e all'album "I disertori", un tributo a Ivano Fossati. Nel 1995 i La Crus approdano, attraverso la Mescal, al loro primo album, intitolato semplicemente "La Crus", che si aggiudica il Premio Ciampi, quello della critica di Max Generation, il referendum di Musica & Dischi come miglior debutto pop&rock e la Targa Tenco '95. Nel gennaio del 1996 esce il mini-album "Remix", rilettura di sei brani del loro album affidata a prestigiosi nomi della nuova musica italiana (Almamegretta, Casino Royale, Roberto Vernetti, Madaski, Technogod). Nello stesso anno il gruppo partecipa anche a "Battiato non Battiato", il tributo dell'etichetta Cyclope al musicista catanese. Nel gennaio del 1997 viene pubblicato "Dentro me", un album di ballate post-romantiche, presentato con un tour teatrale. L'album contiene un classico della nuova canzone italiana, "Come ogni volta". Nel gennaio del 1999, il gruppo torna con la sua terza prova, "Dietro la curva del cuore", un album ancora dedicato alle canzoni d'amore, che vede la partecipazione di numerosi ospiti. A due anni di distanza arriva "Crocevia", album interamente dedicato a cover della canzone d'autore italiana. Nel 2003 esce "Ogni cosa che vedo". Nel 2005 il gruppo pubblica il suo settimo album ,"Infinite possibilità", accompagnato da un DVD contenente alcuni cortometraggi realizzati da giovani registi emergenti. Nel 2008 torna con un nuovo album intitolato "Io non credevo che questa sera", che segna la fine del progetto La Crus. I La Crus sono Mauro Ermanno Giovanardi (voce e testi), Cesare Malfatti (chitarre e campionatori) e Alessandro Cremonesi (testi e arrangiamenti). Il duo Giovanardi-Malfatti si riunisce per l'occasione speciale del Festival di Sanremo 2011, cui parteciperà nella categoria Artisti, con il brano "Io confesso" (il testo e la musica sono firmati da Giovanardi, con la collaborazione del musicista Matteo Curallo).

The band La Crus was formed in Milan in 1993 and since then has focused its artistic project on contemporary quality music. In 1994 they took part in the Tenco Prize, in the Ciampi Prize, and in the album "I disertori", a tribute to Ivano Fossati. In 1995, thanks to Mescal, La Crus released their first album, simply entitled "La Crus": it won the Ciampi Prize, the Max Generation critics prize, the Musica & Dischi referendum as the best pop & rock debut and also the 1995 Targa Tenco prize. In January 1996 a mini-album entitled "Remix" was launched with six songs taken from their albums and re-elaborated by famous Italian artists (Almamegretta, Casino Royale, Roberto Vernetti, Madaski, Technogod). In the same year the group took part in !Battiato non Battiato", the Cyclope records tribute to Battiato. In January 1997 they launched "Dentro me", an album of post-romantic ballads presented in a theatrical tour. The album includes "Come ogni volta", a classic of modern Italian music. In January 1999, the group released its third album, "Dietro la curva del cuore", once again full of love songs, with the contribution of many guests. Two years later they launched "Crocevia", an album totally dedicated to re-elaborations of Italian singer-song writers' classics. In 2003 they released "Ogni cosa che vedo". In 2005 they launched another album intitled "Infinite possibilità". In 2008 they launched their last album "Io non credevo che questa sera". This album closed the story of la Crus. The members of La Crus were: Mauro Ermanno Giovanardi (voice and lyrics), Cesare Malfatti (guitars and samplers), and Alessandro Cremonesi (lyrics and arrangements).

"Crocevia. Ogni cosa mi appartiene, niente è mio", Mondadori, 2000

Discografia sintetica
"La Crus", WEA, 1995
"Remix", WEA, 1996
"Dentro me", WEA, 1997
"Dietro la curva del cuore", WEA, 1999
"Crocevia", WEA, 2001
"Ogni cosa che vedo", WEA, 2003
"Infinite possibilità",WEA, 2005
"Io non credevo che questa sera", WEA, 2008
archivio festivaletteratura
Il patrimonio dell'archivio è in fase di catalogazione, non tutto è disponibile sul sito. Se non trovi ciò che cerchi, contattaci