Adam Michnik

archivio festivaletteratura

Michnik Adam nasce a Varsavia nel 1946, figlio del segretario del Partito Comunista ucraino. Nel 1964 entrato all'Università, viene più volte sospeso e poi definitivamente espulso nel 1968 per la sua militanza in movimenti di opposizione al PZPR (Partito Operaio Unificato Polacco), e lo stesso anno viene incarcerato per aver partecipato ad una manifestazione contro la legge marziale. Nel 1976 è tra i fondatori del KOR (Comitato per la Difesa degli Operai) e del TKN (Organizzazione dei Corsi Scientifici), organismo per la promozione di un insegnamento indipendente dalle censure imposte dal regime. Membro di una delle più importanti case editrici clandestine della Polonia, la NOWa, negli anni '80 diventa attivista di Solidarność, il sindacato guidato da Lech Wałęsa; dal 1989 al 1991 è membro della Sejm, la Camera bassa del parlamento polacco. Al termine del mandato nel 1991 si dedica esclusivamente all'attività giornalistica scrivendo sulla "Gazeta Wyborcza", il quotidiano da lui stesso fondato, e collaborando anche con testate straniere tra cui "Der Spiegel", "Le Monde", "Liberation", "El Pais", "Lettre International", "New York Review of Books" e "The Washington Post". Stimato storico Michnick è dottore Honoris causa dell'Istituto The New School for Social Research, dell'Università del Minnesota, di quella del Michigan e del Connecticut College. In italiano sono stati pubblicati "La Chiesa e la sinistra in Polonia" (Ed. Queriniana, 1980) e "Pogrom" (Bollati Boringhieri, 2007), sulla strage di ebrei a Kielce sul finire della seconda guerra mondiale.

Michnik Adam was born in Warsaw in 1946, the son of a Ukraine's party leader. In 1966 he enrolled at University, where he was suspended several times and eventually expelled in 1968 for his militancy in opposition movements with the Polish United Workers' Party, and during the same year he was sent to jail for demonstrating against martial law. In 1976 he is amongst the founders of KOR (Workers' Defence Committee) and the Organization for Scientific Courses, an institution for the promotion of independent teaching from the censorship imposed by the government. A member of one of the leading undercover Polish publishing houses, NOWa, in the 80s he was militant with Solidarność, Lech Walesa's trade union, and from 1989 to 1991 he was a Sejm member, Poland's Lower House. At the end of the term he devoted himself exclusively to journalism and wrote for Gazeta Wyborcza, the daily he himself founded, collaborating with many foreign magazines and papers including "Der Spiegel", "Le Monde", "Liberation", "El Pais", "Lettre International", "New York Review of Books" e "The Washington Post". An acclaimed historian, Michnick has an honorary degree by The New School for Social Research of the University of Minnesota, Michigan and Connecticut College.

"La Chiesa e la sinistra in Polonia", Ed. Queriniana, 1980
"Il Pogrom", Bollati Boringhieri, 2007
archivio festivaletteratura
Il patrimonio dell'archivio è in fase di catalogazione, non tutto è disponibile sul sito. Se non trovi ciò che cerchi, contattaci