Davide Longo

archivio festivaletteratura
Davide Longo al Festivaletteratura 2017 - ©Festivaletteratura

Davide Longo è originario di Carmagnola, nei pressi di Torino, dove è nato nel 1971. Scrittore, documentarista e insegnante alla Scuola Holden di Torino, grazie al romanzo "Un mattino a Irgalem" si è aggiudicato il Premio Grinzane Opera Prima 2001 e il Premio Via Po; nello stesso anno ha pubblicato il suo primo libro per bambini, "Il laboratorio di Pinot". Seguono opere che inducono la critica ad acclamarlo fra i migliori autori italiani emergenti degli ultimi anni, da "Il Mangiatore di pietre" (Premio Città di Bergamo e Premio Viadana 2004) a "E più non dimandare" (2007), quest'ultimo firmato insieme al pittore Valerio Berruti. Cantore della montagna, sensibile documentarista ("Carmagnola che resiste", "Memorie dell'Altoforno"), ha scritto per "Repubblica", "Avvenire", "Slow Food", "Donna", "Lettere" e "Travel". Frequenti anche le sue incursioni nella scrittura teatrale e in quella radiofonica per Radio Rai. Il suo terzo romanzo, "L'uomo verticale"(2010), è stato primo classificato al Premio Lucca. Nel 2014 è uscito "Il caso Bramard", romanzo dalle tinte noir, seguito nel 2015 da "Le nozze di Cana" e, nel 2016, da "Maestro Utrecht".(foto: © Festivaletteratura)

Davide Longo was born in Carmagnola near Turin, in 1971. He is a writer, a documentary film maker and a teacher. His novels "Un mattino a Irgalem" (prizes Grinzane Cavour 2001 and Via Po for best first novel) and "Il mangiatore di pietre" (winner of Città di Bergamo and Viadana Prizes in 2004) were published by Marcos y Marcos. For Corraini Editors, after "La vita a un tratto" (2006) and "Lettera prima" (2007), he wrote the children's book "Pirulin senza parole", illustrated by Chiara Carrer. He edited the series "Racconti della montagna" (Einaudi, 2007). He also writes for the theatre and Radio (radioRai). Critics consider him one of the best Italian writers of the last years, he collaborates with Holden School in Turin where he teaches creative writing. He was one of the young authors participating in Scritture Giovani 2002. He writes for "Repubblica", "Avvenire", "Slow Food", "Donna", "Lettere" and "Travel". His books have been translated into many languages.(photo: © Festivaletteratura)

"Riga di sax", Montedit, 1997"Un mattino a Irgalem", Marcos y Marcos, 2001 (Fandango Libri, 2010)"Il diavolo fa il nido", Corraini, 2003"Il mangiatore di pietre", Marcos y Marcos, 2004 (Feltrinelli, 2016)"Grappe alla frutta", Grafiche Busti, 2004"La vita a un tratto. Storia di Pietro", Corraini, 2006"Racconti di montagna", a cura di Davide Longo, Einaudi, 2007 (2009)"E più non dimandare-Lettera prima", con Valerio Berruti, Corraini, 2007"Pirulin senza parole", illustrazioni di Chiara Carrer, Corraini, 2008"Il signor Mario, Bach e i settanta", La Grafica, 2010 (Keller, 2011)"L'uomo verticale", Fandango Libri, 2010 (2012)"Ballata di un amore italiano", Feltrinelli, 2011 (2013)"Ti scrivo da Sella", con Antonella Lattanzi, Litodelta, 2012"Il caso Bramard", Feltrinelli, 2014"Le nozze di Cana. In note anacolute per bambini semiseri e adulti semistrambi", Effatà, 2014"Volevamo la libertà. Storia del partigiano Lupo, uomo della storia", con Giorgio Gianre, Alzani, 2015"Maestro Utrecht", NNE, 2016
archivio festivaletteratura
Il patrimonio dell'archivio è in fase di catalogazione, non tutto è disponibile sul sito. Se non trovi ciò che cerchi, contattaci