Roberto Abbiati

archivio festivaletteratura
Roberto Abbiati al Festivaletteratura 2011 - ©Festivaletteratura

Roberto Abbiati, nato a Seregno nel 1958, è attore e musicista. Dopo aver lavorato per il Teatro alla Scala in qualità di mimo nell'opera "The Flood" con la regia di Peter Ustinov, impara a suonare la cornamusa. Fonda con Bano Ferrari e Carlo Pastori il Teatro d'Artificio, e con Walter Muto, Franco Svanoni e altri il gruppo musicale Badalabanda. Con la regia di Bolek Polivka recita in "La vera storia di Biancaneve" e "I love Canberra". Successivamente con l'amico Francesco Svanoni riscrive il "Riccardo III" di Shakespeare, da cui nasce uno spettacolo intitolato "Riccardo l'Infermo, il mio regno per un pappagallo" che debutta nel 2001 al Festival di Sucre in Bolivia, organizzato dal Teatro de los Andes. Hanno molto successo anche "Il teatro di Girafe", storia della prima giraffa in Francia, e "Pasticceri, io e mio fratello". Dalla passione per "Moby Dick" nasce l'originalissimo spettacolo di 15 minuti "Una tazza di mare in tempesta", vincitore del Premio Fiesole per le arti. Da questa esperienza nasce il libro "Un tentativo di balena" edito da Adelphi, scritto da Matteo Codignola e illustrato da Roberto Abbiati. Nel 2011 I Teatri di Reggio Emilia produce "Lo stampatore Zollinger", spettacolo tratto dal romanzo di Pablo D'Ors. Ha inoltre lavorato con Carlo Mazzacurati al film "La giusta distanza", e costruito un teatro a Salvador de Bahia in uno dei quartieri più violenti della città.

Roberto Abbiati, born in Seregno on 25th September 1958, is an actor and musician. After working for La Scala theatre as a mime in the opera "The Flood", directed by Peter Ustinov, he learnt to play the bagpipes. With Bano Ferrari and Carlo Pastori he founds Teatro d'Artificio, and with Walter Muto and Franco Svanoni he creates the band Badalabanda. He also acted in "The true story of Snow White" and "I love Canberra" directed by Bolek Polivka. With his friend Francesco Svanoni he thought out a new version of "Richard III" by Shakespeare, which leads to the play entitled "Richard the Invalid, my Reign for a Parrot", making its debut at Sucre Festival in Bolivia in 2001, organized by Teatro de los Andes. Also "Il viaggio di Giraffe", the story of the first giraffe in France, and "Pasticceri, io e mio fratello" are very successful. Motivated by his passion for "Moby Dick" he writes the very original 15 min play "Una tazza di mare in tempesta", which wins the Premio Fiesole per le arti. Result of this experience is the book "Un tentativo di balena", edited by Adelphi, written by Matteo Codignola and illustrated by Roberto Abbiati. In 2011 I Teatri di Reggio Emilia produces "Lo stampatore Zollinger", a play after the novel by Pablo D'Ors. Furthermore Abbiati worked with Carlo Mazzacurati on the film "La giusta distanza", and built a theatre in one of the most violent parts of Salvador de Bahia.

Matteo Codignola, "Un tentativo di balena", con illustrazioni di Roberto Abbiati, Adelphi, 2008
archivio festivaletteratura
Il patrimonio dell'archivio è in fase di catalogazione, non tutto è disponibile sul sito. Se non trovi ciò che cerchi, contattaci