Antonio Prete

archivio festivaletteratura
Prete Antonio al Festivaletteratura 2017 - ©Festivaletteratura

Poeta, traduttore e critico letterario pugliese, è nato nel 1939 a Copertino, in provincia di Lecce. Negli anni Cinquanta intraprende gli studi universitari a Milano, laureandosi in Lettere all'Università Cattolica e specializzandosi in Filologia italiana alla Statale. Ha insegnato Letterature comparate all'Università di Siena e ha tenuto corsi e conferenze in prestigiosi atenei stranieri, da Canterbury e Montpellier alle università di Yale e Salamanca. È considerato uno dei massimi esperti internazionali dell'opera di Charles Baudelaire, Edmond Jabès e Giacomo Leopardi. A Leopardi, in particolare, ha dedicato due monografie ("Il pensiero poetante" e "Finitudine e Infinito"), trattando diffusamente l'eredità letteraria del poeta recanatense anche in "Meditazioni sul poetico" (2013) e "Il cielo nascosto" (2016). Nel saggio "Compassione" (2013) ha ripercorso in chiave comparatistica un sentimento fondamentale nella storia della letteratura occidentale, spaziando dal Medioevo dantesco alla Parigi dei passages baudelairiani.(foto: © Festivaletteratura)

A poet, translator and literary critic, Antonio Prete was born in 1939 in Copertino, in the province of Lecce. In the 1950s he studied in Milan, graduating in literature at the Università Cattolica and specialising in Italian philology at the Statale. He has taught comparative literature at the Università di Siena and he has given courses and lectures at prestigious universities abroad, including Canterbury, Montpellier and the universities of Yale and Salamanca. He is considered one of the leading international experts on the work of Charles Baudelaire, Edmond Jabès and Giacomo Leopardi. He has completed two monographs on Leopardi ("Il pensiero poetante" and "Finitudine e Infinito"), as well as examining the poet's literacy legacy in "Meditazioni sul poetico" (2013) and "Il cielo nascosto" (2016). In the essay "Compassione" (2013) he traced the use of the fundamental feeling in the history of western literature, from Dante's Middle Ages to the Paris of Baudelaire.(photo: © Festivaletteratura)

"Il realismo di De Sanctis", Cappelli, 1970"La distanza da Croce", Celuc, 1970"Critica e autocritica", Celuc, 1971"Il pensiero poetante. Saggio su Leopardi", Feltrinelli, 1980 (2006)"L' avventurosa vita di...", Feltrinelli, 1983"Chirografie. Variazioni per Mallarmé", Edizioni di Barbablù, 1984"Il demone dell'analogia. Da Leopardi a Valéry: studi di poetica", Feltrinelli, 1986"Prosodia della natura. Frammenti di una fisica poetica", Feltrinelli, 1993"L' Albatros di Baudelaire", Pratiche, 1994"L'ospitalità della lingua. Baudelaire e altri poeti", Manni, 1996 (2014)"Finitudine e infinito. Su Leopardi", Feltrinelli, 1998"L'imperfezione della luna", Feltrinelli, 2000"Sottovento. Critica e scrittura", Manni, 2001"Il deserto e il fiore. Leggendo Leopardi", Donzelli, 2004"Trenta gradi all'ombra", Nottetempo, 2004"Della poesia per frammenti. Prose scelte", Anterem, 2006"Menhir", Donzelli, 2007"I fiori di Baudelaire. L'infinito nelle strade", Donzelli, 2007"L'ordine animale delle cose", Nottetempo, 2008"Un anno a Soyumba", Manni, 2008"Trattato della lontananza", Bollati Boringhieri, 2008"All'ombra dell'altra lingua. Per una poetica della traduzione", Bollati Boringhieri, 2011"Se la pietra fiorisce", Donzelli, 2012"Compassione. Storia di un sentimento", Bollati Boringhieri, 2013"Meditazioni sul poetico", Moretti & Vitali, 2013"Il cielo nascosto. Grammatica dell'interiorità", Bollati Boringhieri, 2016
archivio festivaletteratura
Il patrimonio dell'archivio è in fase di catalogazione, non tutto è disponibile sul sito. Se non trovi ciò che cerchi, contattaci