Luciana Castellina

archivio festivaletteratura
Luciana Castellina al Festivaletteratura 2013 - © Festivaletteratura

Giornalista, scrittrice e militante politica, Luciana Castellina è nata nel 1929 a Roma. Nel 1947 si è iscritta al PCI, dal quale è stata radiata nel 1969. Deputata europea e deputata nazionale per tre legislature, con Magri, Natoli, Parlato, Pintor e Rossanda è stata fondatrice e redattrice del quotidiano "Il manifesto". Ha pubblicato "La scoperta del mondo", il suo diario personale dai quattordici ai diciotto anni, in cui racconta la sua adolescenza e la sua iniziazione all'attività politica. Il libro è stato finalista al Premio Strega 2011. Nel 2012 è la volta di "Siberiana", un appassionante reportage sulla Russia passata e presente. Già membro del Consiglio Nazionale dell'Arci e Presidente Onorario del sito sul cinema europeo "Cineuropa.org", nel 2014 ha firmato con Milena Angus "Guardati dalla mia fame" e nel 2016 "Manuale antiretorico dell'Unione Europea". (foto: © Festivaletteratura)

A journalist, writer and political militant, Luciana Castellina was born in Rome in 1929. In 1947 she joined the Italian Communist Party (PCI), from which she was subsequently banned in 1969. She published "La Scoperta del Mondo", her personal diary from ages fourteen to eighteen, in which she talks about her political initiation. The book was a finalist for the Strega Prize.(photo: © Festivaletteratura)

"Cinquant'anni d'Europa. Una lettura antiretorica", UTET, 2007"La scoperta del mondo", Nottetempo, 2011"Siberiana", Nottetempo, 2012"Guardati dalla mia fame", con Milena Agus, 2014"Manuale antiretorico dell'Unione Europea. Da dove viene (e dove va) questa Europa", Manifestolibri, 2016
archivio festivaletteratura
Il patrimonio dell'archivio è in fase di catalogazione, non tutto è disponibile sul sito. Se non trovi ciò che cerchi, contattaci