Marino Niola

archivio festivaletteratura

Marino Niola, giornalista e antropologo della contemporaneità, è nato a Napoli nel 1953. Ha insegnato presso l'Università degli Studi di Napoli e presso gli atenei di Padova e Trieste, dove nel 1999 è stato tra i fondatori del primo corso di laurea italiano in Scienze e Tecniche dell'Interculturalità. Presso l'Università degli Studi Suor Orsola Benincasa di Napoli, dove tiene le cattedre di Antropologia dei simboli, Antropologia culturale e Antropologia dell'alimentazione, ha ideato il Master in Tradizioni e culture dell'alimentazione mediterranea, di cui è stato coordinatore scientifico. Nel 2015, con l'antropologa Elisabetta Moro e il MedEatResearch, ha rielaborato la tradizionale Piramide Universale della Dieta Mediterranea allargandola alle pratiche sociali. Dedica parte delle sue ricerche al rapporto tra tradizione e mutamento nella società contemporanea, ai processi della mondializzazione e ai localismi che ispirano i simboli, le mitologie e gli immaginari del villaggio glocale. Divulgatore per radio e televisioni italiane, francesi e svizzere, è editorialista di "Repubblica" e sul magazine "Venerdì di Repubblica" cura la rubrica "Miti d'oggi"; collabora inoltre con "Le Nouvel Observateur", "Il caffè" di Locarno e "Il Mattino" di Napoli. (foto: © Giliola Chistè)

Marino Niola, a journalist and anthropologist of the contemporary, was born in Naples in 1953. He has taught at the Università degli Studi di Napoli as well as universities in Padua and Trieste, where, in 1999, he was one of the founders of the first Italian degree in Intercultural Sciences and Technologies. At the Università degli Studi Suor Orsola Benincasa di Napoli, where he is professor Anthropology of Symbols, Cultural Anthropology and Nutritional Anthropology, he created the Master's in Traditions and Cultures of Mediterranean Nutrition, to which he was also scientific coordinator. In 2015, with the anthropologist Elisabetta Moro and the MedEatResearch, he reworked the traditional Universal Pyramid of the Mediterranean Diet, extending to social practice. He dedicates part of his research to the relationship between tradition and change in contemporary society, the processes of globalisation and localism that inspire the symbols, mythologies and imaginaries of the 'glocal' village. A popular science commentator for Italian, French and Swiss television and radio, he is a columnist for "Repubblica" and in the magazine "Venerdì di Repubblica" he has the "Miti d'oggi" column; he also works with "Le Nouvel Observateur", "Il caffè" di Locarno and "Il Mattino" in Naples. (photo: © Giliola Chistè)

"Sui palchi delle stelle. La città il sacro la scena", Meltemi, 1995"Il corpo mirabile. Miracolo sangue estasi", Meltemi, 1997"Totem un Ragu. Neapolitanishche Spaziergänge", Luchterhand, 2000"Totem e Ragu. Divagazioni napoletane", Pironti, 2003"Il purgatorio a Napoli", Meltemi, 2003"Il presepe", illustrato da La scarabattola, L'ancora del Mediterraneo, 2005"Don Giovanni o della seduzione", L'ancora del Mediterraneo, 2006"I santi patroni", Il Mulino, 2007"Lévi-Strauss. Fuori di sé", Quodlibet, 2008"Si fa presto a dire cotto. Un antropologo in cucina", Il Mulino, 2009"Il libro delle superstizioni", con Elisabetta Moro, L'ancora del Mediterraneo, 2009"Non tutto fa brodo", Il Mulino, 2012"Miti d'oggi", Bompiani, 2012"Hashtag. Cronache da un paese connesso", Bompiani, 2014"Homo Dieteticus. Viaggio nelle tribù alimentari", Il Mulino, 2015"Il presente in poche parole", Bompiani, 2016"Andare per i luoghi della dieta mediterranea", con Elisabetta Moro, Il Mulino, 2017
archivio festivaletteratura
Il patrimonio dell'archivio è in fase di catalogazione, non tutto è disponibile sul sito. Se non trovi ciò che cerchi, contattaci