Dulce Maria Cardoso

archivio festivaletteratura

Dulce Maria Cardoso nasce nel 1964 in Portogallo. Appena nata la famiglia si trasferisce in Angola, che all'epoca è ancora sotto il dominio coloniale portoghese. Passa la sua infanzia in Africa fino al 1975, anno della guerra civile per l'indipendenza angolana che pone fine della dittatura in Portogallo. La sua famiglia torna in madrepatria e la bambina scopre un mondo nuovo e a lei sconosciuto (esperienza in parte trasfigurata nel romanzo "Il ritorno"). Dall'età di sei anni vuole diventare una scrittrice, ma dopo la scuola superiore studia Giurisprudenza a Lisbona e lavora per alcuni anni come avvocato. Segue la scrittura, che si articola in diversi campi, dal teatro alla narrativa. Le sue storie si distinguono per la varietà di scelte stilistiche e figure retoriche in cui vengono proposte e per i personaggi vividi e multi-sfaccettati che le popolano: "mentre scrivo - ha asserito in un'intervista a "UP Magazine" - io sono quei personaggi". Tradotta in più di dieci lingue, l'autrice si è aggiudicata numerosi riconoscimenti, inclusi il Prémio PEN del Portogallo e il Premio Letterario dell'Unione Europea.

English version not available

"Le mie condoglianze", Voland, 2007
"Campo di sangue", Voland, 2007
"Il compleanno", Voland, 2011
"Il ritorno", Feltrinelli, 2013
archivio festivaletteratura
Il patrimonio dell'archivio è in fase di catalogazione, non tutto è disponibile sul sito. Se non trovi ciò che cerchi, contattaci