Grammenos Mastrojeni

archivio festivaletteratura
Grammenos Mastrojeni al Festivaletteratura 2015 - ©Festivaletteratura

«Ho in mente un solo obiettivo: fare in modo che tutti capiscano che saremo in grado di virare da questa catastrofica rotta di collisione solo lavorando insieme. Dopo tutto, un oceano non è altro che un insieme di piccole gocce!». Nato a Milano nel 1965, Grammenos Mastrojeni è un diplomatico italiano, coordinatore per l'eco-sostenibilità della Cooperazione allo Sviluppo. È stato delegato alle Nazioni Unite, console in Brasile, consigliere politico a Parigi e, alla Farnesina, responsabile dei rapporti con la stampa straniera e direttore del sito internet del Ministero degli Esteri. Da una ventina d'anni concentra la sua attenzione sui cambiamenti climatici del pianeta e nei suoi articoli dei primi anni Novanta già preconizzava il legame fra squilibrio ambientale e instabilità sociale, anticipando l'allarme ufficiale lanciato nel '97 dal Rapporto GEO-1 del Programma per l'Ambiente delle Nazioni Unite. Conferenziere, ha insegnato Soluzione dei conflitti e materie ambientali in diversi atenei, in Italia e all'estero, e nel 2009 la Ottawa University in Canada gli ha affidato il primo insegnamento attivato da un'università sulla questione 'ambiente, risorse e geo-strategia', materia che continua a insegnare. Collabora da tempo con il Climate Reality Project, fondato dal premio Nobel per la pace Al Gore.(foto: © Festivaletteratura)

«I have just one objective in mind: to make everybody understand that we will be able to move away from this catastrophic collision course only by working together. After all, an ocean is nothing but a series of droplets!» Born in Milan in 1965, Grammenos Mastrojeni is an Italian diplomat. He was a UN delegate, consul in Brazil and political in Paris and Farnesina, in charge of the relations with the foreign press and chair of the website for the Foreign Ministry. He has been concentrating on the climatic change for the past twenty years and already in the 90's he predicted the link between environmental disruption and social instability, anticipating the official alarm raised in 1997 with GEO-1 Report of the Program for the Environment by the UN. A lecturer, he taught Technique of international negotiationin several universities and in 2009, the Ottawa University in Canada entrusted him the first course activated by a university on the issue of the environment, resources, conflicts and their resolution. He has collaborated with the Climate Reality Project founded by the Nobel Prize winning Al Gore.(photo: © Festivaletteratura)

"Il negoziato e la conclusione degli accordi internazionali", Cedam, 2000"Il ciclo indissolubile. Pace, ambiente, sviluppo e libertà nell'equilibrio globale", Vita e Pensiero, 2002"I segni dei tempi", Mursia, 2006"L'ecorivoluzione necessaria", Edizioni Scientifiche Italiane, 2008"L'arca di Noè. Per salvarci tutti insieme", Chiarelettere, 2014"Effetto serra effetto guerra. Cambiamenti climatici, conflitti, migrazioni: l'Italia in prima linea", con Antonello Pasini, Chiarelettere, 2017
archivio festivaletteratura
Il patrimonio dell'archivio è in fase di catalogazione, non tutto è disponibile sul sito. Se non trovi ciò che cerchi, contattaci