Stelian Tănase

archivio festivaletteratura
Stelian Tănase al Festivaletteratura - © Festivaletteratura 2014

Intellettuale versatile e poliedrico, Stelian Tănase (1952) è uno dei massimi scrittori rumeni viventi. Personalità di spicco della scena pubblica e politica della Romania e voce critica del regime comunista, dopo la caduta del Socialismo entra a far parte del Gruppo per il Dialogo Sociale, diventando in seguito vicepresidente del Partito dell'Alleanza Civica, un'attività politica che l'ha portato con le prime elezioni democratiche anche al Parlamento. Attualmente è professore presso la Facoltà di Scienze Politiche dell'Università di Bucarest ed è stato invitato come conferenziere in Europa e negli Stati Uniti. È autore di numerosi volumi di saggistica e memorialistica tradotti anche all'estero, fra cui "Clienţii lu' Tanti Varvara". Come autore di prosa, dal 1982, anno di "Luxul melancoliei", è autore di diversi romanzi, più volte riediti. "Moartea unui dansator de tango" ("Morte di un ballerino di tango"), uscito nel 2011, è stato pubblicato per la prima volta in Italia da Atmosphere Libri.

English version not available

"Morte di un ballerino di tango", Atmosphere Libri, 2014
archivio festivaletteratura
Il patrimonio dell'archivio è in fase di catalogazione, non tutto è disponibile sul sito. Se non trovi ciò che cerchi, contattaci