Giuseppe Mazza

archivio festivaletteratura

Nato a Torino nel 1967, ha scritto per "Cuore", "Comix" e "Smemoranda". Prima copywriter e poi direttore creativo della Saatchi & Saatchi, una delle principali agenzie pubblicitarie del pianeta, ha lavorato con prestigiosi clienti (Renault, Telecom, TIM, Mondadori, Soffass, Disney, Visa, Feltrinelli, R101, Sangemini, Braulio, ETI, Bulgari, La7, PirelliRE, Leroy Merlin) e ottenuto ripetuti riconoscimenti nazionali e internazionali per la sua attività. In seguito ha fondato l'agenzia pubblicitaria Tita e "Bill", una testata cartacea e online in cui diversi pubblicitari lo affiancano per raccontare la ricchezza dell'advertising al grande pubblico. Collabora con il "Venerdì di Repubblica" e con la rivista culturale "Doppiozero". Oltre al libro per bambini "Un foglio più un foglio" - scritto insieme all'art director Anna Cairanti - ha curato il volume "Bernbach pubblicitario umanista", raccogliendo per la prima volta i testi del noto pubblicitario statunitense.

Born in Turin in 1967, he has written "Cuore", "Comix" and "Smemoranda". He worked as a copywriter and creative director at Saatchi & Saatchi with a number of prestigious clients (Renault, Telecom, TIM, Mondadori, Soffass, Disney, Visa, Feltrinelli, R101, Sangemini, Braulio, ETI, Bulgari, La7, PirelliRE, Leroy Merlin), and he won repeated national and international recognition for his work. He later founded the advertising agency Tita and "Bill", the print and online magazine in which various advertisers join him to talk about advertising to the wider public. He is a contributor to "Venerdì di Repubblica" and the cultural magazine "Doppiozero". In addition to the children's book "Un foglio più un foglio" - written together with art director Anna Cairanti - he edited "Bernbach pubblicitario umanista", gathering together texts from the famous American adman for the first time.

"Un foglio più un foglio", con Anna Cairanti, Topipittori, 2008
"Bernbach pubblicitario umanista. La prima raccolta dei testi del più grande tra i mad men", a cura di Giuseppe Mazza, Franco Angeli, 2014
archivio festivaletteratura
Il patrimonio dell'archivio è in fase di catalogazione, non tutto è disponibile sul sito. Se non trovi ciò che cerchi, contattaci