NEWS 29.07.19

Il nuovo OPAC di Festivaletteratura

Per l’Archivio di Festivaletteratura inizia una nuova stagione!

È online il nostro nuovo portale, che sostituisce l’OPAC pubblicato nell’estate del 2015, prima tappa del percorso di avvicinamento al ventennale del Festival.

Il nuovo ambiente è il frutto di un rinnovo della grafica, ma soprattutto delle funzionalità. La ricerca è concentrata in un’unica pagina ed è facilmente circoscrivibile grazie ai filtri laterali, che permettono un’esplorazione più veloce e immediata.

Le edizioni sono ora accessibili direttamente dalla homepage:

Scorrendo la barra laterale sinistra fino all’anno che vi interessa, arriverete con un semplice click alla scheda edizione; dove potrete trovare gli ospiti, i luoghi, gli eventi, gli audio e tutti i dati inerenti all’anno selezionato.

La descrizione del patrimonio dell’archivio è navigabile a partire dall’elenco degli ospiti della manifestazione, delle location utilizzate, degli eventi e dei temi trattati da questi ultimi, come nel precedente portale. A questi si aggiunge un nuovo accesso attraverso le rassegne, ovvero dei progetti speciali e dei format sperimentati dal Festival nel tempo, appena messo a punto dallo staff dell’archivio: ad ogni progetto è associata una scheda descrittiva corredata da eventuali prodotti grafici ed editoriali.

Alle nuove possibilità di ricerca si coniuga un’attenzione maggiore alla comunicazione, con un’area dedicata alle news sull’attività dell’archivio e ai percorsi tematici sulle infinite storie che esso racchiude.

Dal nuovo portale sarà possibile, come già in precedenza, fruire del ricchissimo archivio sonoro del Festival: oltre 2000 registrazioni integrali di eventi dal 2003 al 2018. Prosegue inoltre la digitalizzazione degli eventi registrati su supporto analogico dal 1998 al 2002, per rendere in un prossimo futuro sempre più ampia la possibilità del pubblico di rivivere gli eventi passati.

Il nuovo design di archivio.festivaletteratura.it nasce dalla collaborazione tra l’Archivio di Festivaletteratura e Promemoria Group, che ha realizzato per noi una versione su misura della propria piattaforma Archiui.com, ed è stato sostenuto da Fondazione Cariverona nell’ambito del progetto “Festivaletteratura digitale: valorizzazione dell’archivio e allargamento del bacino di utenza”.