09/09/2005

MARCONI IL MAGO CHE INCANTA LE ONDE

2005_09_09_061

dagli 8 ai 14 anni


Evento ripetuto


L'inventore è una persona che sa immaginare: spesso va male a scuola, ma ne sa tanto di più. Dove tutti vedono solo un fulmine o solo i curiosi cerchietti concentrici procurati da un sassolino nello stagno, l'inventore sa vedere forze straordinarie, energie potenti e immaginare macchine favolose per viaggiare nel tempo, vernici per diventare invisibili, scarpe per volare, intrugli per far crescere i capelli. Anche Guglielmo Marconi era pieno di immaginazione: ha iniziato a vedere tante onde intorno a noi e si è messo a incantarle. Testo e regia: Bruno Stori; con: Carlo Ottolini e Dario Sanna.

English version not available

Italiano

Siamo alla celebrazione dell'inventore elettromagnetico Guglielmo Marconi. Il gruppo teatrale Elsinor è formato da Carlo Ottolini e Dario Sanna che incantano il pubblico del Teatreno narrando la storia del famoso scienziato. Egli non era molto bravo a scuola ma amava la scienza elettromagnetica. In uno spettacolo coinvolgente si compone pian piano sul palco il laboratorio del grande mago. Carlo e Dario dimostrano agli attenti spettatori che la pila di Volta fu l'inizio di molteplici invenzioni nel campo della telecomunicazione. Marconi voleva inventare un telegrafo senza fili ma... simpatico imprevisto! Un breve intervallo non voluto. È saltata la luce! Ora sì che ci serve la pila! Pensare che, raggiunto il suo obiettivo, Marconi dovette spostarsi in Inghilterra per essere apprezzato! Solo così raggiunse la popolarità. Eppure lui era solito affermare : «Io sono solo un elettricista!».

1Luoghi collegati