08/09/2010

IRAN 2.0. Testimonianze digitali dall'Iran contemporaneo


Evento ripetuto

L'Iran dei nostri giorni è un paese pieno di vita. I giovani discutono, si confrontano con passione sui destini del proprio paese, vivono guardando al mondo. In una realtà in cui le attività artistiche e il dissenso politico sono sempre più costretti alla clandestinità, è sul web 2.0 - l'internet dei blog, dei social network, della partecipazione attiva degli utenti - che trovano spazio pubblico le voci, gli scritti e le musiche delle nuove generazioni. A Festivaletteratura questa sconfinata piazza virtuale esce alla luce del sole: attraverso alcune postazioni informatiche - gestite da un gruppo di studenti iraniani - sarà possibile leggere, ascoltare, stupirsi dell'Iran: un Iran diverso, forse l'Iran del futuro. L'Iran 2.0.


English version not available

Italiano

Tutti conoscono l'Iran attraverso le immagini dei media ma solo pochi lo conoscono realmente. All'interno di questa realtà i giovani, che rappresentano la maggioranza, sognano e si battono incessantemente per la libertà d'espressione.
Questa è la testimonianza delle due giovani studentesse iraniane presenti questo pomeriggio alle ore 17.00 in piazza Erbe alla presentazione dell'evento: IRAN 2.0.
Attraverso i social network i ragazzi iraniani, clandestinamente, esprimono loro stessi e si aggiornano sul mondo che li circonda.
In un mondo dove tutto è proibito, i giovani rompono i tabù con rave party, proteste politiche e canzoni che trattano di temi rifiutati dal governo iraniano (omosessualità, politica, religione e droga).
Una delle presentatrici dell'evento ha poi parlato di Saye Sky: cantante lesbica, sfida le leggi del suo popolo scrivendo e pubblicando canzoni che esprimono il proprio essere.
Il pubblico presente ha vissuto un'esperienza che lo ha portato all'interno del vero Iran… quello che pochi conoscono e tanti amano.

1Luoghi collegati