09.09.2010

HAI NASO, OCCHI, VOCE PER LE FILASTROCCHE?
 Un laboratorio sulle filastrocche ed il loro ritmo


2010_09_09_018

dai 6 ai 10 anni (con adulti al seguito)

Evento ripetuto


«Ninna nanna ò, questo bimbo a chi lo do?» La filastrocca nasce con il respiro della mamma: quando ancora non siamo nati, siamo lì nella pancia a dondolarci alle sue note. E con le filastrocche impariamo a mangiare («Bocca mi bocca ti bocca al can, Am!»), a giocare, a guardare il mondo. Seguendo il loro ritmo divertito, Pino Costalunga ci aiuta a scoprire le emozioni, la forza sonora, le voci profonde che partono dal nostro corpo ad ogni «A-ulì-ulè» o «Topi-topi-to» , per provare ad inventare nuove filastrocche tutte nostre. Il laboratorio è per bambini, ma genitori e nonni sono i benvenuti.


English version not available

Italiano

Che cos'è una filastrocca? Pino Costalunga ci spiega che non è molto diversa da una poesia, e che darle vita è molto semplice e divertente, basta avere ritmo! Non tutte le filastrocche, hanno sempre un senso: alcune sono fatte solamente di suoni, accostamenti acustici piacevoli ai quali basta aggiungere sentimento per arricchirle di un significato segreto da racchiudere. Servendosi dei cartelloni e delle idee dei bambini, coinvolti attivamente nell'evento, l'autore ha aiutato i più piccoli a mimare e intonare le creazioni loro e di altri. Il laboratorio ha molto divertito il giovane pubblico e anche gli adulti, suscitando domande e curiosità.

1Persone correlate

1Luoghi collegati

1Enti correlati