10/09/2010

Frederick Forsyth con Carlo Lucarelli

2010_09_10_114

«Fa freddo a Parigi, alle sei e quaranta di mattina in una giornata di marzo, e il freddo sembra ancor più intenso quando sta per essere giustiziato un uomo». Così inizia "Il giorno dello sciacallo", pietra miliare del genere spy-story di matrice anglosassone e romanzo di esordio di Frederick Forsyth. Giornalista per la Reuters e poi per la BBC, Forsyth ha mantenuto nei suoi romanzi la cura del dettaglio e la precisione documentaria tipica del giornalismo investigativo. "Dossier Odessa", "Il Quarto Protocollo" sono solo alcuni degli altri titoli che hanno negli anni consolidato il successo internazionale dell'autore britannico. Lo incontra lo scrittore Carlo Lucarelli.


English version not available

Italiano

Nella magnifica piazza Castello abbiamo potuto incontrare il famoso giornalista e scrittore britannico Frederick Forsyth che è stato intervistato da Carlo Lucarelli, suo grande ammiratore. "Il giorno dello sciacallo", primo libro scritto da Forsyth, è stato il romanzo che ha fatto nascere il lettore Lucarelli.
Frederick Forsyth ha avuto una vita avventurosa, a soli 19 anni era già pilota dell'areonautica e come giornalista ha visto la parte oscura dell'Africa, ha varcato la Cortina di Ferro e ha girato per Paesi in guerra. Questa voglia di viaggiare, di sapere, grazie a suo padre, l'ha sempre avuta fin da piccolo, è sempre stato una persona curiosa e lo è ancora oggi.
Dai suoi viaggi sono nate anche ispirazioni per scrivere i suoi libri; è stata l'esperienza in Africa a fargli capire che ci sono tante cose, anche nel Nord del Mondo, che succedono «sotto terra» e che noi ignoriamo. In Italia l'ultimo libro di Forsyth "Il cobra" è appena uscito, è un romanzo sul traffico di droga. Ci sono due modi per avere le informazioni: chiedere ai criminali, cosa che il nostro scrittore faceva da giovane, o chiedere alla parte opposta che però riesce a fare solo ora grazie alla sua notorietà.
Forsyth, nonostante l'età, è ancora curioso e continua ad andare anche in posti inospitali per informarsi sui libri che scrive.

1Luoghi collegati

1Enti correlati