Miscellanea Sella

rassegna

Chi era Quintino Sella? Noto in particolare per la sua carriera politica che lo portò più volte al Ministero delle Finanze nei primi anni dello Stato unitario, qualcuno lo ricorderà forse tra i fondatori del CAI, pochi come cristallografo di fama mondiale, appassionato paleografo, presidente dell'Accademia dei Lincei, promotore dell'istruzione tecnica e professionale e molto altro ancora. Certamente una sorprendente personalità, rispecchiata dalla Miscellanea Sella, la sua raccolta di oltre 14 mila opuscoli donata dagli eredi alla Biblioteca Civica di Biella, che oggi ne sta portando a termine la catalogazione. Estratti da riviste accademiche, trascrizioni di discorsi, necrologi, testi letterari e scientifici riguardanti le materie più disparate, gli opuscoli rappresentano una modalità di diffusione della cultura tipicamente ottocentesca, e in questo caso costituiscono un enorme bacino di conoscenza che lo stesso Sella avvertì il bisogno di ordinare per continuare a navigarlo. Al Festival ci guidano nei meandri della Miscellanea Anna Bosazza, direttrice della Biblioteca Civica di Biella, e l'archivista Danilo Craveia, accompagnati da Bruno Gambarotta.