Chavarria, Daniel

Persona

Daniel Chavarria è uno dei personaggi più importanti della cultura sudamericana. Dopo aver fatto vari mestieri tra i quali il minatore, il contrabbandiere, il modello, ed aver vagabondato per il mondo, entra nel movimento guerrigliero peruviano ed è costretto a fuggire dal paese. Si rifugia a Cuba dove comincia a scrivere, riscuotendo un enorme successo in tutto il mondo per la sua capacità di narrare le sue esperienze utilizzando miti e stili dei classici greci e latini che ha studiato nascosto nella foresta amazzonica.

He is one of the most important representatives of South American culture. After working in various fields as a miner, smuggler, model, and having spent years travelling around the world, he joined the Peruvian guerrilla movement and was forced to leave the country. He fled to Cuba where he started to write and became internationally appreciated for his ability in narrating his own vicissitudes in the style of Greek and Latin mythology, which he used to study when hiding away in the Amazon forest.

Bibliografia

"La sesta isola", Interno Giallo, 1992 (Net, 2004)
"Il rimedio universale", Tropea, 1996 (2010)
"L'occhio di Cibele", Tropea, 1997 (Net, 2005)
"Quell'anno a Madrid", Tropea, 1998 (Il Saggiatore, 2010)
"Ritorno di fiamma", con Vasco Justo, Tropea, 1999
"Il rosso del pappagallo", Tropea, 2000 (Mondolibri, 2001)
"Adios muchachos", Tropea, 2003 (Net, 2007)
"Priapos", Tropea, 2004
"Il quarto enigma", Tropea, 2005
"Il diavolo con la coda", Tropea, 2006
"Quilombo", Tropea, 2010
"Adios muchachos", con illustrazioni di Paolo Bacilieri, Rizzoli Lizard, 2012