Fajardo, José Manuel

Persona

Nato a Granada, ha passato la maggior parte della sua vita a Madrid. Ha interrotto gli studi di legge durante le agitazioni degli anni successivi alla morte di Franco per dedicarsi al giornalismo culturale. È stato redattore di numerose riviste, tra le quali i quotidiani "El País", "Liberación" e "El Mundo". Antecedenti ai romanzi tradotti in Italia sono "La epopeya de los locos" (1990), una biografia collettiva degli spagnoli che presero parte alla Rivoluzione Francese, e "Las naves del tiempo". Dal 2003 vive a Parigi. In Spagna ha ricevuto il Premio Internazionale di giornalismo Rey de España nel 1992 per "Las naves del tiempo" e, in Francia, il Premio Charles Brisset (per "Una bellezza convulsa") e il Premio Alberto Benveniste 2011 per "Il mio nome è Jamaica". Nel gennaio del 2010 si trasferisce a Lisbona e nello stesso anno, insieme alla scrittrice portoricana Mayra Santos-Febres, organizza il primo Festival della Parola a San Juan di Porto Rico. Le sue opere sono tradotte in francese, italiano, tedesco, portoghese e greco.

He spent most of his life in Madrid. After dictator Franco's death, he interrupted his studies in Law to dedicate himself to cultural journalism. An editor for various papers such as "El Pais" and "Liberaciòn", he is currently cooperating with "El Mundo". Among his novels "La epopeya de los locos" (1990) a choral biography of Hyspanic people who took part to the French Revolution, and "Las naves del tiempo" that won Rey de Espana International Award.

Bibliografia

"Lettera dalla fine del mondo", Guanda, 1997 (TEA, 1999)
"Al di là dei mari", Guanda, 1999 (TEA, 2001)
"Una bellezza convulsa", Guanda, 2002
"Poesie senza patria", a cura di Josè Manuel Fajardo, Guanda, 2003
"Vite esagerate", Guanda, 2004
"Il sapore perfetto", Guanda, 2006
"Prime notizie di Noela Duarte", con José Ovejero e Antonio Sarabia,Voland, 2010
"Il mio nome è Jamaica", Guanda, 2011