Banzi, Massimo

Persona

Massimo Banzi si occupa di Design Interattivo sia come consulente che come insegnante. Ha fondato il progetto Arduino, primo esempio di successo nel campo dell'hardware open source, e Tinker.it, una società di consulenza con sede a Londra che si occupa di design e tecnologia. Ha lavorato su progetti per clienti come Prada, Artemide, Persol, Whirlpool, V&A Museum e Adidas. È stato per 4 anni professore associato all'Interaction Design Institute di Ivrea. Oltre che a Ivrea ha insegnato presso istituzioni come: CIID - Copenhagen, Architectural Association - London, Central Saint Martin - London, Bartlett - London, Hyperwerk Basel, Hochschule für Gestaltung und Kunst Basel, Hochschule für Gestaltung Schwäbisch Gmünd, FH Potsdam, Domus Academy, Medialab Madrid, Escola Superior de Disseny Barcelona, ARS Electronica Linz, Mediamatic Amsterdam, Doors of Perception Amsterdam. Prima di Ivrea è stato CTO dell'incubatore Seat Ventures ed ha lavorato per molti anni come software architect, sia a Milano che a Londra, su progetti per clienti come Italia Online, Sapient, Labour Party, BT, MCI WorldCom, SmithKlineBeecham, Storagetek, BSkyB e boo.com.

English version not available

Bibliografia

"Arduino. La guida ufficiale", Tecniche Nuove, 2009