Van der Sfroos, Davide

Persona

Nato a Monza nel 1965, Davide Bernasconi, in arte Davide Van De Sfroos, passò la giovinezza nel luogo in cui attualmente vive, sulle coste del Lario. La sua prima apparizione in pubblico fu intorno alla metà degli anni 80 come cantante dei Potage e quindi, in qualità di cantante e chitarrista, continuò con i De Sfroos. Con gli anni 90 conquista un pubblico sempre più ampio con musiche che spaziano dal folk al rock al reggae e allo ska, e si sposano con testi in dialetto. All'attività di musicista affianca anche quella di scrittore ed ha un suo giornale, "Genesio". In occasione dell'edizione 1999 del Premio Tenco, venne invitato ad esibirsi sul palco dell'Ariston di Sanremo con la sua band e gli fu insignito il Premio SIAE - Migliore Autore Emergente.

English version not available

Bibliografia

"Perdonato dalle lucertole: paroll de sfroos", Edlin, 1997
"Capitan Slaff", Nodo Libri, 2000
"Le parole sognate dai pesci", Bompiani, 2003
"Il mio nome è Herbert Fanucci", Bompiani, 2005

Cerca nel catalogo della Rete bibliotecaria mantovana