Marouane, Leila

Persona

Leila Marouane è una scrittrice e giornalista impegnata per la causa delle donne che lottano contro le regole della famiglia algerina, che autorizza il ripudio, la poligamia e il tutorato. Nasce nel 1960 a Djerba, in Tunisia, dove la sua famiglia viveva in esilio. La sua nascita sarà in seguito registrata in Algeria, dove ha vissuto fino al 1990, anno in cui si trasferisce in Francia. Lasciati gli studi di medicina, si iscrive ad un corso di letteratura a Parigi. Ha lavorato per quotidiani e riviste come "Horizons" e "El Watan", "Politis" e "Jeune Afrique". Si dedica esclusivamente alla scrittura letteraria dal 1996 ed è considerata una delle scrittrici nordafricane più promettenti. Fra i suoi romanzi sono editi in Italia "Doppio ripudio" (Epoché, 2004), "Il castigo degli ipocriti" (Epoché, 2006), "Vita sessuale di un fervente musulmano a Parigi" (E/O, 2009). Nel 2004 ha ricevuto il premio Liberatur alla Fiera del libro di Francoforte e nel 2006 il prestigioso premio Jean-Claude Izzo per "La jeune fille et la mère".

English version not available

Bibliografia

"Doppio ripudio", Epoché, 2004 (2008)
"Il castigo degli ipocriti", Epoché, 2006
"Vita sessuale di un fervente musulmano a Parigi", E/O, 2009 (2010)

Cerca nel catalogo della Rete bibliotecaria mantovana