Longo, Giuseppe O.

Persona

Giuseppe O. Longo, è nato a Forlì il 2 marzo 1941. Ha ottenuto il diploma di maturità classica (1959), la laurea in Ingegneria elettronica (1964), la laurea in Matematica (1968) e la libera docenza in Cibernetica e Teoria dell'informazione (1969). Dal 1975 ha ricoperto la cattedra di Teoria dell'informazione alla Facoltà d'Ingegneria dell'Università di Trieste. E' stato nominato professore emerito di Teoria dell'informazione. Ha introdotto la teoria dell'informazione nel panorama scientifico italiano ("Teoria dell'informazione", Boringhieri, 1980). Si interessa alla comunicazione in tutte le sue forme, e si occupa attivamente delle conseguenze sociali dello sviluppo tecnico e scientifico ("Il nuovo Golem", Laterza, 1998; "Homo technologicus", Meltemi, 2001; "Il simbionte", Meltemi, 2003). È uno dei più importanti traduttori scientifici, avendo fatto conoscere in Italia le opere di studiosi quali Bateson (sue tutte le traduzioni italiane presso Adelphi), Hofstadter, Dennett, Eibl-Eibesfeld, Einstein, Minsky. A partire dal 1987 si è dedicato alla letteratura ed è autore di romanzi. Attualmente si occupa soprattutto di epistemologia, di intelligenza artificiale, di problemi della comunicazione e delle conseguenze sociali dello sviluppo tecnico, in particolare di roboetica.

English version not available

Bibliografia

"Teoria dell'informazione", Boringhieri, 1980
"Il fuoco completo", Edizioni dello Zibaldone, 1986 (Mobydick, 2000)
"Di alcune orme sopra la neve", Campanotto, 1990 (Mobydick, 2007)
"L'acrobata", Einaudi, 1994
"Congetture sull'inferno", Mobydick, 1995
"Lezioni di lingua tedesca", Hefti, 1996
"I giorni del vento", Mobydick, 1997
"Il nuovo golem. Come il computer cambia la nostra cultura", Laterza, 1998 (2003)
"La gerarchia di Ackermann", Mobydick, 1998
"Homo technologicus", Meltemi, 2001 (2005)
"Avvisi ai naviganti", Mobydick, 2001
"Prove di città desolata", Mobydick, 2003
"Il simbionte. Prove di umanità futura", Meltemi, 2003
"Il cervello nudo", Riva, 1999 (Nicolodi, 2004)
"Trieste: ritratto con figure", Mobydick, 2004
"La camera d'ascolto", Mobydick, 2006
"Il senso e la narrazione", Springer, 2008
"Il gesuita che disegnò la Cina. La via e le opere di Martino Martini", Springer, 2010
"Martini, Chini, Pozzo. gesuiti trentini protagonisti del Seicento", con Serena Luzzi e Alessandro Franceschini, Il Portolano, 2010
"Il ministro della muraglia. Racconti dall'abisso", Trasciatti, 2010
"Squilli di fanfara lontana", Mobydick, 2010