Gray, Stephen

Persona

Stephen Gray al Festivaletteratura 2001 - ©Festivaletteratura

Stephen Gray è nato nel 1941 a Città del Capo, in Sudafrica, da una famiglia di origini britanniche. Ha insegnato per molti anni letteratura nelle Università sudafricane ma anche negli Stati Uniti, ed ha soggiornato in vari paesi del mondo, diventando un intellettuale cosmopolita e uno scrittore versatile oltre che assai prolifico. Attualmente vive ed opera a Johannesburg come scrittore e giornalista free lance. Commediografo importante, ha dedicato particolare attenzione al teatro e al suo mondo dal punto di vista sia critico sia creativo. Suo è lo splendido lavoro "Schreiner. A One-Woman Play", 1983 in cui portò in scena la grande scrittrice sudafricana. La sua funzione di critico sempre attento agli eventi della scena sudafricana lo ha portato ad essere un importante testimone della vita letteraria del suo paese, mentre il suo cosmopolitismo gli ha permesso di collocare il Sudafrica nel quadro di un mondo più vasto. Tuttavia in ultima analisi è soprattutto come poeta che Stephen Gray risulta essere un artista originale. La sua vena ironica e arguta, la sua lingua consapevole di tradizioni plurime e di presenze prossime e remote, rendono particolarmente interessante la sua produzione, raccolta in una serie di sillogi. In Italia non è ancora uscita una raccolta di sue poesie, ma singoli componimenti sono stati tradotti e pubblicati su antologie e riviste.

Stephen Gray was born in South Africa, from parents with a British origin. He has been a literature teacher for many years in both South African and American Universities. He has lived in various countries thus becoming a cosmopolitan intellectual and a versatile and prolific writer. He now lives and works in Johannesburg as a free-lance journalist and writer. An important play-writer, he focused on the critical and creative features of theatre. The excellent "Schreiner. A One-Woman Play" is written by him in 1983 where he brought on stage the great South African writer. His work as a critic of the South African scene has made him an important witness of the literary world in his country, while his being cosmopolitan has given him the opportunity of seeing South Africa from other point of views. However, Stephen Gray shows his originality as an artist in his poems. His sharp and ironic inspiration and knowledge of traditions make his collections of works particularly interesting. A collection of his poems has not yet been published in Italy, but various essays have been translated and included in magazines and anthologies.

Bibliografia

"Poeti sudafricani del Novecento", si trovano liriche di Stephen Gray, a cura di Pajalich e Fazzini, Supernova, 1994

Cerca nel catalogo della Rete bibliotecaria mantovana