Guedj, Denis

Persona

Denis Guedj, nato nel 1940 a Sétif, in Algeria, è stato uno dei matematici più famosi del mondo. Particolarmente apprezzato per il suo modo di spiegare i segreti della matematica, utilizzando forme letterarie come il romanzo, il teatro e perfino il cinema, ha studiato matematica a Parigi, dove si è trasferito stabilmente nel 1957. Ha partecipato attivamente alla contestazione studentesca del 1968. In quel periodo, grazie alla collaborazione con una serie di giornali, scopre la sua vocazione alla scrittura che lo porterà a scrivere romanzi, il primo dei quali è "La meridienne" (Seghers, 1987), in Francia insignito del Prix de L'Institut (edito in Italia nel 2001 con il titolo "Il meridiano"), seguito da "La Révolution des Savants" (Gallimard, 1988) e "L'Empire des nombres" (Gallimard, 1996), apparso anche in Italia nel 1997 come "L'impero dei numeri". Parallelamente alla sua attività di scrittore, è stato docente di storia della scienza ed epistemologia all'Università di Parigi VIII. È morto a Parigi all'età di 70 anni.

English version not available

Bibliografia

"L'impero dei numeri", Electa Gallimard, 1997
"Il teorema del pappagallo", Longanesi, 2000 (TEA, 2010)
"Il meridiano", Longanesi, 2001 (TEA, 2002)
"Autobiografia di una caravella", Longanesi, 2002 (TEA, 2004)
"La chioma di Berenice", Longanesi, 2003 (TEA, 2009)
"Il metro del mondo", Longanesi, 2004 (Le Scienze, 2009)
"Zero o le cinque vite di Aémer", Longanesi, 2007 (TEA, 2009)
"La matematica spiegata alle mie figlie", Longanesi, 2009