Mazzi, Antonio

Persona

Antonio Mazzi al Festivaletteratura 2014 - ©Festivaletteratura

Veronese, classe 1929, dopo gli studi classici, teologici e filosofici viene ordinato a Ferrara sacerdote nella Congregazione dei Poveri Servi della Divina Provvidenza. Dopo l'ordinazione approfondisce gli studi di pedagogia e psicologia dell'età evolutiva e della disabilità. Negli anni ha ricevuto diverse lauree ad honorem in pedagogia. Dal 1955 al 1984 è responsabile di iniziative di assistenza e formazione a giovani con disabilità, in collaborazione con istituzioni pubbliche e università. Nel 1984 parte l'avventura di Exodus con 4 camper e 14 'eroinomani' raccolti dal Parco Lambro a Milano e portati in 'esodo' attraverso in Italia, metafora del viaggio di liberazione da se stessi per trovare la parte sana di sé. Una rivoluzione copernicana nel mondo della tossicodipendenza, sostenuta anche da autorevoli psichiatri come Vittorino Andreoli. Nel 1989 gli viene assegnata la Cascina Molino Torrette all'interno del Parco Lambro a Milano, che diventa la sede dei progetti di Exodus e casa dove tuttora abita, partecipando in modo diretto all'attività della Fondazione e di tutte le iniziative nate negli anni successivi. Fedele all'immagine di prete di periferia e di strada degli inizi, svolge una significativa attività di comunicazione e sensibilizzazione mediatica, anche attraverso i tanti libri pubblicati a suo nome. Dal 2012 porta avanti il progetto 'Centri giovanili', nato con l'obiettivo di creare quanti più centri di aggregazione a prevenzione del disagio giovanile.

English version not available

Bibliografia

Pinocchio e i suoi fratelli. Come educare i figli del 2000", a cura di Giuseppe Zois, Piemme, 1993 (1995)
"Lettere alla solidarietà", Lietocolle, 1994 (2008)
"Parco Lambro. Dalla disperazione alla speranza di Exodus", Longanesi, 1994
"Nel paese dei balocchi. Inganni e illusioni nella società del 2000", Piemme, 1994 (1995)
"Non rubatemi le parabole. Il vangelo della strada", San Paolo, 1995
"Sono un prete da marciapiede", con Lello Guarrado, Sperling & Kupfer, 1995 (2000)
"La risposta è vivere", Piemme, 1995
"Signore, da che parte stai", Paoline, 1998
"l filo degli aquiloni", con Giuseppe Zois, Giornale del Popolo, 1999
"Un'ala di riserva. Adolescenza, terra di qualcuno?", disegni di Francesco Poroli, Mondadori, 2000
"Il libro della pace", Piemme, 2002
"Preghiere di un prete di strada", San Paolo, 2004
"Abbasso Pinocchio", Mondadori, 2004
"Come rovinare un figlio in dieci mosse", San Paolo, 2005 (2010)
"Elogio del somaro. Don Mazzi e le domande difficili dei giovani", a cura di Renzo Agasso, San Paolo, 2006
"A come amore z come zizzania. Un nuovo alfabeto per comunicare in famiglia", a cura di Diletta Grella, Mondadori, 2006 (2007)
"Stop ai bulli. La violenza giovanile e la responsabilità dei genitori", Mondadori, 2008
"Di squola, si muore?! L'incredibile avventura scolastica dei nostri figli", vignette di Giovanni Beduschi e Athos Careghi, San Paolo, 2009
"Orme sui mattutini", Fondazione Exodus Onlus, 2009
"Le parabole di un Pierino", Elledici, 2009
"Dio, mio amante", Cittadella, 2010
"Come salvare un figlio. Dopo averlo rovinato", San Paolo, 2010
"Io la penso così Provocazioni e sfide per l'oggi", a cura di Antonio Carriero, Elledici, 2012
"Cambiare noi", con Luigi Sciotti e Antonio Sciortino, San Paolo, 2013
"L'amicizia", San Paolo, 2013
"Il paese delle coccole", illustrazioni di Simona Zampa, San Paolo, 2013
"È severamente proibito fare figli. Piccole regole per genitori d'oggi", Cairo Editore, 2014