Urquhart, Jane

Persona

Jane Urquhart al Festivaletteratura 2016 - ©Festivaletteratura

«La scrittura di Urquhart è poetica, meravigliosamente sobria e misurata nel descrivere le emozioni più forti» ("The Times"). Romanziera e poetessa, Jane Urquhart nasce nel 1949 in una piccola città mineraria dell'Ontario. La famiglia si trasferisce a Toronto quando lei ha ancora sei anni. Ultima di tre figli, vive un'infanzia segnata dalle storie dei suoi antenati irlandesi, della fame, dell'immigrazione e delle due grandi guerre. Queste narrazioni formano la base della sua prosa, apprezzata per la capacità di intessere il passato col presente ed evocare luoghi e tempi lontani. Dopo la maturità si iscrive a un corso di laurea in Letteratura inglese alla Guelph University e si sposa con Paul Keele. Tragicamente rimane vedova a soli ventiquattro anni e tale esperienza eserciterà un forte influsso anche sulla sua scrittura. Nel 1976, dopo una seconda laurea in Storia dell'arte, si sposa con l'artista Tony Urquhart. Dalla poesia Jane passa alla stesura di racconti e nel 1986 esordisce con il romanzo "Niagara", che si aggiudica importanti premi letterari, compreso un Prix du Meilleur Livre Estranger in Francia. A oggi l'autrice, nominata ufficiale dell'Ordine del Canada, ha pubblicato tre raccolte di poesie e otto romanzi; ha inoltre curato il "Penguin Book of Canadian Short Stories" e una raccolta di racconti di Alice Munro.

English version not available

Bibliografia

"Cieli tempestosi", La tartaruga, 1997
"Altrove", La tartaruga, 1998
"Niagara", La tartaruga, 2000
"Qualche altro giardino", Del Vecchio, 2007
"Donne in viaggio. Voci femminili del Canada", a cura di Giovanna Mochi, Le Lettere, 2007
"Klara", Cosmo Iannone, 2009
"Sanctuary Line", Nutrimenti, 2016

Cerca nel catalogo della Rete bibliotecaria mantovana