Stratton, Allan

Persona

Allan Stratton al Festivaletteratura 2016 - ©Festivaletteratura

Narratore e drammaturgo di origini canadesi, classe 1951, comincia a cimentarsi nella scrittura di scena ancora liceale, quando firma la pièce "The Rusting Heart", trasmessa dalla C.B.C. Radio nel '70. Dopo il Master of Arts in Drammaturgia all'Università di Toronto si esibisce nei principali palcoscenici del suo paese. Frattanto continua a scrivere numerosi testi teatrali, molti dei quali si aggiudicano importanti riconoscimenti. Nel 1982 si trasferisce a New York e lavora accanto a Lee Strasberg all'Actors Studio. Seguono nuove messe in scena dei suoi testi fino al ritorno in Canada alla fine degli anni Ottanta, dove prendono forma altri successi ("Bag Babies", "The 101 Miracles of Hope Chance", "Joggers", "A Flush of Tories", il radiodramma "When Father Passed Away"). Nel 2000 esordisce nella narrativa con "Leslie's Journal", romanzo young adult tradotto in più lingue ed eletto dalla American Library Association quale Best Books for Young Adults 2002. Nel 2010 esce la sua opera di maggiore successo, "Il segreto di Chanda", che ha ispirato il film di Oliver Schmitz "Life, Above All". Nel 2015 pubblica "La casa dei cani fantasma", una ghost story ambientata in una sperduta fattoria in cui niente è ciò che sembra.

English version not available

Bibliografia

"Il segreto di Chanda. Life above all", Sinnos, 2011
"La casa dei cani fantasma", Mondadori, 2016

Cerca nel catalogo della Rete bibliotecaria mantovana