Amato, Stefano

Persona

Stefano Amato (1977) è nato e vive a Siracusa. Da anni cura il blog L'apprendista libraio, insignito di due Macchianera Internet Awards come miglior sito letterario, in cui raccoglie le domande più surreali fatte dai clienti ai librai (ispirate alla propria esperienza di libraio e a quelle dei colleghi. Ha pubblicato racconti su Linus, Maltese narrazioni, Fernandel, Colla e Doppiozero; inoltre, è fondatore e direttore della rivista letteraria A4 (aquattro.org). Ha tradotto il romanzo inedito di J.D. Salinger La foresta capovolta e pubblicato numerosi romanzi, tra cui Il 49esimo Stato (2013), Bastaddi (2015), con il quale ha vinto il Premio Leggo QuINDI Sono, e L'inarrestabile ascesa di Turi Capodicasa (2018). Sempre nel 2018 è uscito anche il suo primo libro per ragazzi, Davide e il mistero QWERTY, vincitore del Premio Gigante delle Langhe 2019. Nello stesso anno ha pubblicato Vedrai, vedrai e La città delle meraviglie (con Annamaria Piccione).

Bibliografia

Soggetti del verbo perdere, Verbavolant, 2006

Guida letteraria alla sopravvivenza in tempi di crisi, con F. Genovesi e F. Krauspenhaar, Transeuropa, 2009

Sirene di Rotterdam. (O di come ho sbaragliato i miei miti in XXIV round), Transeuropa, 2009

Avete il gabbiano Jonathan Listerine? (e altri incontri ravvicinati in una libreria di provincia), Editrice Bibliografica, 2013

Il 49esimo Stato, Feltrinelli, 2015

Bastaddi, Marcos y Marcos, 2015

Archimede di Siracusa, LetteraVentidue, 2017

L'inarrestabile ascesa di Turi Capodicasa, Hacca, 2018

Davide e il mistero QWERTY, illustrazioni di Roberta Terracchio, Verbavolant, 2018

Vedrai, vedrai, Giunti, 2019

La città delle meraviglie, con Annamaria Piccione, illustrazioni di Sara Fornì, Splen, 2019