Agosti, Silvano

Persona

Nato a Brescia, si stabilisce successivamente a Roma, dove nel 1960 s'iscrive al Centro Sperimentale di Cinematografia. Suo compagno è Marco Bellocchio. Segue il corso di montaggio tenuto da Maria Rosalda. Nel 1962 ottiene il diploma in regia col cortometraggio "La veglia". Nel 1965 Agosti è montatore e co-sceneggiatore de "I pugni in tasca" di Marco Bellocchio. Nel 1967 esce il suo primo lungometraggio, "Il giardino delle delizie", cui seguono altri lavori legati all'impegno sociale e civile dell'autore. Sempre con Bellocchio e insieme a Rulli e Petraglia nel 1975 gira all'ospedale psichiatrico di Colorno il film "Matti da slegare", che propone una nuova interpretazione del rapporto cinema/verità. Dal 1976 al 1978 è docente di montaggio al Centro Sperimentale di Cinematografia. Negli anni successivi, oltre a promuovere l'opera d'altri autori di cinema - tra cui Franco Piavoli - Agosti si dedica anche all'attività letteraria. Del 2000 è "La seconda ombra", un film dedicato al lavoro di Franco Basaglia.

Born in Brescia (Italy), he later moved to Rome where, in 1960, he joined the Centro Sperimentale di Cinematografia (Cinematography Experimental Centre). He worked with Marco Bellochio and attended the course of editing held by Maria Rosalda. In 1962, he got a diploma in film-directing with the short film "La Veglia". In 1965 Agosti edited and was the co-scriptwriter of "I pugni in tasca" by Marco Bellochio. In 1967, he produced his first feature film "Il giardino delle delizie", which was followed by several works connected with his civil and social commitments. In 1975, together with Bellocchio, Rulli and Petraglia, he directed the film "Matti da slegare", shot in the psychiatric hospital of Colorno. This film gave a new interpretation of the relationship between cinema and truth. From 1976 to 1978 he taught editing at the Centro Sperimentale di Cinematografia. In the following years, he was involved in the promotion of the works of other film-directors, - such as Franco Piavoli- and in literary activities. His latest cinematography work is "La seconda ombra" (2000), which is about Franco Basaglia.

Bibliografia

"Matti da slegare" con M. Bellocchio, S. Petraglia, S. Rulli, Einaudi, 1976
"D'amore si vive", Roma, L'immagine, 1983
"Il cercatore di rugiada e L'uomo proiettile", L'immagine, 1984
"Il cinema alla portata di tutti. Come "si gira" un film", L'immagine, 1986
"Uova di garofano", L'immagine, 1987
"Il giudice", L'immagine, 1988.
"La ragion pura", L'immagine, 1990
"Franco Piavoli visto da Silvano Agosti", in "Franco Piavoli, l'alfabeto perduto della realtà", a cura di A. Maffettone ed E. Soce, Circuito Ipotesi Cinema, 1991
"Nuvole", L'immagine, 1992
"La vittima", L'immagine, 1992
"L'assassino", L'immagine, 1993 (2005)
"L'uomo proiettile", L'immagine, 1994
"La medicina prenatale", Il Saggiatore, 1997
"Incanti", L'immagine,1998
"Chiaro di luna", L'immagine, 1999
"Trent'anni di oblio 68 - 78", L'immagine
"Cinema Azzurro Scipioni. Dove il cinema è arte", L'immagine, 2003
"Il semplice oblio", Cardoni, 2004
"Lettere dalla Kirghisia", L'immagine, 2004 (2006)
"Come fare un film", L'immagine, 2005
"Chiaro di luna", L'immagine, 2006
"Racconti", L'immagine, 2006
"Il ballo degli invisibili", L'immagine, 2007
"Lettere dalla Kirghisia, due anni dopo", Rizzoli, 2007
"Il genocidio invisibile", L'immagine, 2008
"Nel ventre pigro della notte", con illustrazioni di Stefania Orrù, L'immagine, 2010
"Il ritorno di Pinocchio", con illustrazioni di Fiorenzo Faorzi, Salani, 2010