6 - 10 settembre Edizione 2000

Copertina Festivaletteratura edizionecurrentEdition.anno
Copertina Festivaletteratura edizionecurrentEdition.anno
Copertina Festivaletteratura edizionecurrentEdition.anno
Copertina Festivaletteratura edizionecurrentEdition.anno
Copertina Festivaletteratura edizionecurrentEdition.anno
32000 presenze 177 eventi

«Anche quest'anno si è compiuto il paradosso di una repubblica delle lettere che ha celebrato il suo rito immergendosi nella vita di un piccolo centro (molti sponsor sono commercianti locali, ogni negozio espone libri in vetrina) e riproponendo l'antico luogo comune, dotato di molto fondamento, di una provincia italiana che conserva equilibri altrove dispersi, che innova trascinando parte del vecchio» Francesco Erbani, la Repubblica, 12/09/2000

Il tilt dei computer all'apertura delle prenotazioni testimonia il legame di fiducia che si è ormai instaurato tra Festivaletteratura e il suo pubblico. Del resto, anche il rapporto con gli autori si rafforza: molti ospiti delle passate edizioni - è il caso di Pontiggia e Ceronetti, o di Bergonzoni, Baricco e Lucarelli - tornano in città, arricchendo la cinque giorni letteraria con progetti inediti. La kermesse continua infatti a privilegiare la sperimentazione al sensazionalismo, il programma condiviso alla novità a ogni costo. L'intervento conclusivo di Umberto Eco in piazza Castello, sotto questa luce, suggella il senso dello stare al festival, analizzando una manifestazione che si è imposta soprattutto come modello di comunicazione partecipata. Si intensifica la presenza di scrittori stranieri: giungono a Mantova gli israeliani David Grossman e Amos Oz, il libanese Amin Maaalouf, gli ispanofoni Javier Marías e Marcela Serrano, il poeta francese Philippe Jaccottet, l'esordiente Richard Mason (Anime alla deriva). Laura Grimaldi incontra Jeffery Deaver al Cortile della Cavallerizza; Lella Costa lo svedese Henning Mankell; Moni Ovadia il giovane Nathan Englander. Anche Hanif Kureishi discorre nuovamente insieme ai suoi ammiratori; e grande impressione suscitano i racconti dell'Africa Lusofona di Mia Couto e Pepetela. Prima che abbia luogo un brillante testa a testa tra il narratore di viaggio William Least Heat-Moon e Patrizio Roversi, Beppe Severgnini e Fernanda Pivano parlano di esperienze in valigia e avventure on the Road. Tra gli italiani intervengono Raffaele La Capria, Rosetta Loy, Claudio Magris, Raffaello Baldini e Fosco Maraini. È ormai strettissimo l'intreccio tra il programma degli adulti e gli eventi per bambini: autori normalmente frequentati dai primi - come Mankell, Grossman e Kureishi - si cimentano con potenziali lettori under 15. E quest'anno si dà ancor più spazio all'infanzia: al nome di Pimpa, i più piccoli accolgono a braccia aperte il leggendario Altan, con Giorgio Scaramuzzino che indossa la maschera del buon Armando; chilometri di bende rivestono le mummie pazze di Federico Maggioni; pitture rupestri e cavernicoli la fanno da padrona nei laboratori preistorici di Archeoland e in una serie di interviste con l'uomo di Neanderthal, nei cui panni si cala Dario Moretti. Viene poi il turno delle lanterne magiche di Minici Zotti, dei liberi assemblaggi d'arte di Paul Cox, dei giochi scenici dello spettacolo Pescetopococcodrillo, dei taccuini segreti di Museo marameo... per il compleanno di Pinin Carpi, amici scrittori e musicisti organizzano una gigantesca festa in piazza Concordia. Sempre più viva, da ultimo, è l'attenzione verso altri settori disciplinari, come testimoniano gli interventi dello storico inglese Eric Hobsbawm, del biblista Enzo Bianchi e del biologo Edoardo Boncinelli, di protagonisti dell'architettura e del design del calibro di Enzo Mari e Vittorio Gregotti.

Tra i cicli tematici, "Passioni" riscuote un notevole successo: romanzieri e cantautori, come Melania Mazzucco e Roberto Vecchioni, vengono chiamati a commentare i classici della letteratura che più li hanno ispirati.

In sintesi il Festival si è articolato in 177 eventi:

- 36 percorsi letterari

- 71 incontri con/su autori

- 12 spettacoli teatrali/musicali

- 52 dedicati ai bambini

- 6 vari.


Il Festival ha visto la partecipazione di 280 tra scrittori, artisti, autori, relatori e conduttori degli incontri.

Biglietti prenotati: 36.300

Ritirati :32.000

Venduti sui luoghi: 1.000

Biglietti omaggio: 1.000 (sponsor,volontari,collaboratori)

Stima dei presenti su eventi gratuiti: 1.000

Stima di richieste respinte per esaurimento biglietti: 10.000

Pass autorità, ospiti: 250

28.000 contatti sul sito internet dal 20 agosto al 14 settembre 2000


Brochure programmi: 80.000

Manifesti e locandine: 5.000

Pubblicazione Cento Autori: 16.000

Cartoline 5.000


Sono stati accreditati 101 rappresentanti di oltre 30 case editrici:

Feltrinelli, Einaudi, Salani, Il Melangolo, Giunti, Sellerio, Rizzoli, Bompiani, Mondadori, Marcos y Marcos, Adelphi, Garzanti, RCS, Raffaello Cortina, Frassinelli, Fazi, Sperling & Kupfner, 3 Lune, Minimum Fax, Instar Libri, Baldini e Castoldi, Iperborea, Panini, Il Mulino, Castelvecchi, Guanda, ADN Kronos, Corraini, E.Elle, Longanesi, Piemme, Il Saggiatore, Polistampa, Disney.


Sono stati accreditati: 193 giornalisti (quotidiani,riviste), 17 giornalisti televisivi, 10 giornalisti radiofonici, 13 giornalisti WEB, 20 fotografi , 12 operatori e fonici TV.

Gli articoli apparsi sulla stampa nazionale dal 29 agosto al 30 ottobre sono stati 750 (Fonte: Eco della Stampa).

I passaggi radiofonici nazionali sono stati 21, i passaggi televisivi nazionali 20, i passaggi televisivi locali 7 (eccetto TV Mantova e TV Verona, escluse dalla rilevazione Eco Video).


L'Organizzazione del Festival è assicurata dal lavoro volontario, non remunerato, dei seguenti organismi:

Comitato Organizzatore di Festivaletteratura: 9 persone

Associazione Filofestival : 2.500 soci dei quali il 30% residenti in altre province; il Consiglio Direttivo è composto da 7 membri.

Il lavoro organizzativo si articola in :

Segreteria: tre persone (due volontari ed un professionista) per tutto il periodo dell'anno; 8 persone nel periodo da giugno a ferragosto; 24 persone fine agosto/periodo festival;

Box-office, informazioni, trasporto e accompagnamento autori, organizzazione eventi, controllo biglietti, vendita libri, accrediti, servizi vari : 400 volontari dell'Associazione Filofestival

Ufficio Stampa: 3 professionisti e dieci volontari durante il periodo del Festival

35Luoghi correlati