Bateson, Mary Catherine

Persona

Mary Catherine Bateson al Festivaletteratura 2001 - ©Festivaletteratura

Mary Catherine Bateson è linguista, antropologa e insegna alla George Mason University a Fairfax, in Virginia. È figlia di due grandi figure della cultura contemporanea: Margaret Mead, antropologa, e Gregory Bateson, ricercatore e pensatore di respiro sovradisciplinare. Mary C. Bateson ha raccolto da entrambi i genitori, cui ha dedicato "Con occhi di figlia", l'eredità e la disposizione all'originalità creativa. Con il padre, Gregory Bateson, ha scritto "Dove gli angeli esitano. Per una epistemologia del sacro", libro fondamentale per una prospettiva di superamento della posizione positivista nell'ambito scientifico. In Italia, ha allargato la sua notorietà con la pubblicazione di "Comporre una vita", dove mette a punto la sua visione della vita come opera in continuo divenire. Saper cambiare in dialogo con gli eventi senza perdere la propria integrità è un'arte che Mary C. Bateson dice di avere imparato lavorando per anni con un gruppo di amiche e che precisa e insegna nelle opere successive non ancora tradotte ("Peripheral Visions" e "Full Circes").

Mary Catherine Bateson, a linguist and an anthropologist, teaches at the George Mason University in Fairfax, Virginia. She is the daughter of two important figures of contemporary culture: Margaret Mead, an anthropologist, and Gregory Bateson, a metadisciplinary researcher and thinker. Mary C. Bateson inherited from her parents, to whom she dedicated her book "With a daughter's eye", her gift for creative originality. With her father, Gregory Bateson, she wrote "Angels Fear. Towards an Epistemology of the Sacred", an essential book for overcoming the positivist position in the scientific field. In Italy, she became even more famous with the publication of "Composing a Life", where she describes life as a never-ending development. Being able to change in accordance with events, but without losing one's own integrity, is an art Mary C. Bateson says to have learned by working for years with a group of female friends: this is the subject she deals with in her latest works, not yet translated into Italian ("Peripheral Visions" and "Full Circles").

Bibliografia

"Con occhi di figlia. Ritratto di Margaret Mead e Gregory Bateson", Feltrinelli, 1985
"Dove gli angeli esitano. Verso un'epistemologia del sacro" con Gregory Bateson, Adelphi, 1989
"Comporre una vita", Feltrinelli, 1992