Società Canottieri Mincio

Via Santa Maria Nuova, 15, Mantova

La Canottieri Mincio è una società privata fondata nel 1883: ha sede su un'area di circa 15 ettari e si affaccia su gran parte della riva nord del Lago Superiore. Le sue origini sono legate allo sport e in particolare a quelli acquatici: qui si praticano, tra l'altro, il canottaggio, la vela, il nuoto. L'area su cui sorge la Canottieri è quella un tempo ricompresa nella Cittadella di Porto, sistema fortificato posto dai Gonzaga a difesa della città, al termine del Ponte dei Mulini, l'antico ponte che separando il Lago Superiore dal Lago di Mezzo consentiva grazie al dislivello dell'acqua tra i due laghi il funzionamento dei mulini della città. Le antiche strutture delle fortificazioni gonzaghesche furono completate e rinnovate nel 1717 dall'imperatore Carlo VI che reperì i materiali necessari con la distruzione di tanti piccoli luoghi fortificati della campagna mantovana. Nel Novecento la guerra, l'espansione urbanistica, la sistemazione viaria e ferroviaria portarono una serie di modifiche alla Cittadella di Porto, che terminarono con la demolizione della cinta muraria e dei Bastioni. Tracce del Bastione occidentale detto di S. Marta è ancora parzialmente visibile all'interno della Canottieri. La Canottieri Mincio è oggi un popolare e amato luogo di ritrovo, di sport e di relax. È collegata alla città anche da una comoda e bella pista ciclabile, da cui si possono ammirare le colonie di anitre, cigni e aironi che popolano il lago Superiore. Tra i suoi membri alcuni partecipanti alle Olimpiadi, come Marco Penna, Renato Ongari e Alberta Zanardi, e il campione del mondo di vela Andrea Bonezzi. Per l'importante ruolo che ha rivestito nella storia sportiva la Canottieri ha ricevuto dal CONI la Medaglia d'Oro al merito sportivo nel 1975.
This private club, founded in 1883 stretches over 35 acres of land on the northern shore of the Lago Superiore, the so-called upper lake. Sports and namely watersports, are the core of social activity. Rowing, canoeing, sailing and (of course) swimming are widely practiced . The Rowing club is located within the boundaries of the ancient Cittadella di Porto, a strongpoint built by the Gonzaga across one of the major access road to the inner city, at the north end of Ponte dei Mulini (or Mills Bridge). A dam bridge that thanks to the difference levels between the Upper lake and the Middle Lake (The Lago di Mezzo) provided motion power to the city flour mills.
Emperor Karl VI, in 1717ordered a vast renovation and expansion of the Gonzaga's fortifications, Most of the building materials came from a number of smaller strongpoint, once scattered across the Mantuan countryside.
In the 20th century, WWI, the growth of the city and the modernization of the road grid and railway network brought to an extensive re-shaping of the area, including a large demolition of the ancient walls and bulwark. Some remnants of the original bulwark are still visible within the Canottieri area.
This is one of the city's most renowned meeting points, a peaceful and relaxed corner, and the home of sport activities. It is connected to the southern shore, the city side, by a beautiful and comfortable bicycle path, hanging right over the waters of the Lago Superiore. A standpoint where you can enjoy the sight of large colonies of swans, herons and ducks dwelling the upper lake shores.

Sito della Società Canottieri Mincio:
http://www.canottieri.com