06/09/2002

David Lodge


2002_09_06_064

L'ironico autore de "Il professore va al congresso" e del recente "Pensieri, pensieri", maestro della parodia letteraria e sottile umorista è anche un critico acuto che ha saputo far assaporare al lettore di romanzi il piacere della critica. Ora si presenta al pubblico del Festival nella sua doppia veste di ironico narratore e studioso impegnato, mostrando anche al di fuori delle pagine scritte la pungente ironia che lo contraddistingue. Parla con lui Laura Lepri.


English version not available

Italiano
Inglese

Autodefinitosi rappresentante della 'english satirical fiction', David Lodge parla, e soprattutto ride, con Laura Lepri dei suoi ultimi due libri, "Pensieri, pensieri" e "Il gioco della scrittura". Il primo è un pungente ed ironico romanzo sulla natura del pensiero umano, indagato attraverso un dialogo tra un professore ed una scrittrice. Il secondo invece consiste in una piece teatrale in cui varie figure 'stereotipate' di scrittori si incontrano ed intrecciano le proprie vite ed i propri modi di pensare. Da tutto ciò emerge comunque la straordinaria abilità narrativa di Lodge che gli permette di mettere a nudo, di 'scarnificare', tutti i suoi personaggi.

1Luoghi collegati

1Enti correlati