07/09/2002

C'È UN'ARTE PER VIAGGIARE?


2002_09_07_132

«Se la nostra esistenza si svolge all'insegna della ricerca della felicità, forse poche cose meglio dei viaggi riescono a svelarci le dinamiche di questa impresa. (...) Benché in maniera indiretta, infatti, i viaggi contengono una chiave di lettura del senso della vita che va oltre le costrizioni imposte dal lavoro e dalla lotta per la sopravvivenza. (...) Veniamo inondati di consigli sul dove, ma poco o nulla ci viene domandato circa il come e il perché del nostro andare». Dopo "Le consolazioni della filosofia", in "L'arte di viaggiare" Alain De Botton sposta la sua attenzione sul viaggio e sul desiderio del viaggiatore di vedere davvero. Dialoga con lui l'antropologo Franco La Cecla, autore di "Jet-Lag. Antropologia e altri disturbi da viaggio".


English version not available

Italiano
Francese

Non disponibile

1Luoghi collegati

1Enti correlati